Ama il prossimo tuo: dona sangue!

Il mese scorso siamo stati in un teatro milanese per partecipare alla Serata di consegna delle Benemerenze Avis, serata a cui siamo stati invitati per ritirare il nostro umilissimo diplomino da 10 (Davide) e 15 (io) donazioni.

serata consegna benemerenze avis- zelig

Una piacevolissima serata in cui la consegna di benemerenze è stata alternata da spezzoni video che raccontavano la storia dell’AVIS dal 1927 ad oggi ed esilaranti gag di alcuni artisti di Zelig Off.

Leggi tutto “Ama il prossimo tuo: dona sangue!”

One nation one donation – 14 Giugno 2012

Domani, giovedì 14 giugno sarà la giornata mondiale del donatore del sangue. Solitamente eventi come questo passano abbastanza sotto silenzio perchè non particolarmente popolari, dunque siamo rimasti piacevolmente stupiti nello scoprire che anche Radio Deejay ha lanciato una campagna con il Trio Medusa, ‘One Nation One Donation’ per promuovere la manifestazione invitando tutti i radioascoltatori ad andare a donare il sangue.

Insomma, finalmente – forse – donare il sangue oltre ad essere un gesto altruistico ti trasforma in una persona cool!

giornata mondiale dei donatori del sangue avis

Quanto a noi, come potete vedere dalla foto, abbiamo provveduto alla nostra donazione già da qualche settimana e anche in quest’occasione abbiamo portato con noi Ale e Fede che oltre ad essere stati coccolati da tutto lo staff del centro Avis iniziano a vedere e capire (almeno questa è la nostra speranza…)  l’importanza di questo piccolo gesto! Leggi tutto “One nation one donation – 14 Giugno 2012”

Gravidanza: il taglio del cordone ombelicale

Settimana scorsa vi ho parlato della Lotus Birth,  la nascita con la placenta, cioè la pratica che prevede di lasciare la placenta attaccata al neonato fino al suo naturale distaccamento, qualche giorno dopo il parto.  Molti dei benefici, possono essere ragginti anche con il semplice ritardo nel taglio del cordone ombelicale.

taglio del cordone ombelicale

Leggi tutto “Gravidanza: il taglio del cordone ombelicale”

Gravidanza: la lotus birth, ovvero nascere con la placenta

Quando, parlando del mio prossimo parto, ho spiegato ai miei genitori cosa fosse la lotus birth mi hanno risposto “Ma tutte voi le sentite ste cose??!!” 😉

lotus birth - nascere con la placentaAd essere sincera non mi sono nemmeno informata più di tanto sulla nascita con la placenta, anche perchè ora che ho scoperto quanto sembrerebbe essere difficile poter avere un VBAC (un parto naturale a seguito di un primo parto cesareo), mi immagino cosa possa implicare, quanto meno in ospedale, la semplice richiesta di informazioni per una simile pratica…

Detto questo ci sono persone che lo hanno fatto e di cui ho letto le testimonianze in internet.

Ma di cosa si tratta esattamente? Alla nascita il cordone ombelicale viene reciso dopo pochi secondi, separando così il bambino da quello che fino a quel momento è stato il suo legame con la madre: la placenta.

Leggi tutto “Gravidanza: la lotus birth, ovvero nascere con la placenta”

Cordone ombelicale e cellule staminali: donazione o conservazione?

Da circa 3-4 anni si sente parlare spessissimo di cellule staminali, ma cosa sono?

“Le cellule staminali sono cellule primitive non specializzate dotate della singolare capacità di trasformarsi in diversi altri tipi di cellule del corpo. Molti ricercatori sostengono che le cellule staminali potranno potenzialmente rivoluzionare lamedicina, permettendo ai medici di riparare specifici tessuti o di riprodurre organi.”

Perchè ad una futura mamma potrebbe interessare questo argomento?

Perchè le cellule staminali, al momento della nascita, possono essere prelevate dal cordone ombelicale con una semplicissimo (e indolore) prelievo di sangue.

Una volta prelevate le cellule staminali andranno conservate in una biobanca

In Italia vi è una legge che non ne permette la conservazione privata, per uso personale, a meno che non siano presenti delle particolari patologie in famiglia, ma si possono donare (gratuitamente) a fini solidaristici e alla scienza.

Leggi tutto “Cordone ombelicale e cellule staminali: donazione o conservazione?”