Darci un taglio

Le vacanze sono volate in un battibaleno e noi tra una pausa vacanziera e i seppur lenti progetti ed impegni lavorativi abbiamo deciso di darci un taglio.

forbici
A cosa? Bè, a molte cose. Alla vita virtuale per cominciare.
Perchè se è vero che ben 3 anni e mezzo fa abbiamo eliminato la televisione guadagnando un’enorme quantità di tempo superprezioso, dobbiamo ammettere che ultimamente, io in particolare, ci eravamo fatti prendere un pò troppo la mano dagli impegni virtuali, facebook in testa.

Ed ecco allora che il pc non solo non ci ha perseguitato in vacanza, ma è rimasto spento per qualche altro giorno dopo il rientro in città e non appena acceso è stata fatta pulizia. Leggi tutto “Darci un taglio”

Mamme blogger: trucchi e disastri sul luogo di lavoro

Questo è un post rivolto a tutte le mamme blogger della rete.
A quelle donne che lavorano per molte ore al giorno davanti allo schermo di un computer.
E che oltre ad essere donne sono per l’appunto anche mamme. E nello specifico mamme di bambini piccoli (ma nemmeno così piccoli da starsene tranquillamente nel proprio lettino a guardare ballare qualche mobile….) o comunque di bambini che non frequentano la scuola ma che in settimana durante il giorno sono a casa con lei.

Ecco questo post è rivolto a voi e in particolare a quelle di voi con piccoli intraprendenti…. pesti!!!

mamme blogger che lavorano da casa con i bambini

E’ arrivato il momento di confessare: quali trucchi, rimedi e stratagemmi adottate quando dovete scrivere un post, mandare mail di lavoro, aggiornare i social e i vostri bambini non ne vogliono sapere di giocare da soli ma anzi, vorrebbero proprio giocare al far finta di…. essere un blogger??

Leggi tutto “Mamme blogger: trucchi e disastri sul luogo di lavoro”

Mamme e lavoro: il centro per l’impiego (ex ufficio di collocamento)

Ecco qualche informazione utile alle mamme (e non) che hanno perso il lavoro o che devono cercarne uno.

mamme e ripresa del lavoro dopo la maternità

Una via per far sapere al mondo del lavoro che siete disponibili sul mercato è quello di iscriversi in un centro per l’impiego, ovvero gli ex uffici di collocamento (l’iscrizione è obbligatoria nel caso in cui si debba fare richiesta all’INPS per il sussidio di disoccupazione) dove, con servizi mirati vi aiuteranno a inserirvi nel mondo lavorativo.

Ma dove sono questi uffici? Potete trovare l’elenco di quelli a Milano e provincia qui oppure fare la ricerca per trovare quello di vostra competenza.

Quali servizi offrono, nella pratica, i centri per l’impiego? Leggi tutto “Mamme e lavoro: il centro per l’impiego (ex ufficio di collocamento)”

Maternità: licenziarsi entro l’anno di vita del bambino

Dopo la nascita di un bambino non è sempre facile riuscire a gestire il nuovo nucleo familiare.

Se alla ricerca dei nuovi equilibri familiari aggiungiamo anche il rientro della neo-mamma al lavoro la faccenda si può fare davvero complicata. Tanto complicata che alle volte i genitori sono costretti (o scelgono felicemente – non sempre è una decisione sofferta!-) a giungere alla soluzione che la mamma resti a casa dal lavoro.

maternità - rientro della mamma al lavoro e licenziamentoLe leggi a tutela della maternità in Italia vietano ad aziende e datori di lavoro il licenziamento di una donna che abbia avuto un figlio da meno di un anno e allo stesso tempo garantiscono (lo so, potrebbe sembrare un controsenso ma di questo parleremo in un post specifico) alla neo-mamma che si licenzia volontariamente alcuni diritti.

Leggi tutto “Maternità: licenziarsi entro l’anno di vita del bambino”

Maternità: divieto di licenziamento e diritto alla conservazione del posto di lavoro

Il bambino è nato, la maternità obbligatoria è finita, e magari anche quella facoltativa e la mamma deve ritornare al lavoro…..

ripresa del lavoro dopo la maternità: divieto di licenziamento

Già, perchè oltre a doverci ritornare, è un suo diritto poterlo fare!

A seguito riporto un estratto del Decreto Legislativo 26 Marzo 2001, n 151 ” Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternita’ e della paternita’, a norma dell’articolo 15 della legge 8 marzo 2000, n. 53″

Art. 54.
Divieto di licenziamento
(legge 30 dicembre 1971, n. 1204, art. 2, commi 1, 2, 3, 5, e art. 31, comma 2;
legge 9 dicembre 1977, n. 903, art. 6-bis, comma 4;
decreto legislativo 9 settembre 1994, n. 566, art. 2, comma 2;
legge 8 marzo 2000, n. 53, art. 18, comma 1)

1. Le lavoratrici non possono essere licenziate dall’inizio del periodo di gravidanza fino al termine dei periodi di interdizione dal lavoro previsti dal Capo III, nonche’ fino al compimento di un anno di eta’ del bambino.

Leggi tutto “Maternità: divieto di licenziamento e diritto alla conservazione del posto di lavoro”

E’ solo un altro morto sul lavoro

 – E’ morto Simoncelli!
E chi cavolo è?!?
– Massì, il pilota di moto! 
Ah… boh.  ( e in fondo, chissene, questo a volte,  il mio grado di alienazione dalle cose del mondo, a cui si aggiunge una pressochè totale impermeabilità alle notizie sportive in generale e al gossip).

Però a sto punto un minimo di curiosità mi viene e una rapida googlata mi fa tornare alla mente il riccioluto campione erede – rivale – amico di Valentino Rossi, visto giusto un paio di volte in qualche servizio delle Jene.  Poi, giusto per dovere di cronaca (nera)  guardo un paio di volte il video della caduta fatale.  Un brivido,  un pò di umano dispiacere per la morte di un giovane ragazzo, e per la famiglia che ha perso il figlio,  ma tutto finisce lì.

Poi – come per la morte di Steve Jobs ( e qui non posso non citare Spinoza.itSe ne va il profeta del “pensare differente”. Su Facebook milioni di giovani lo ricordano impostando lo stesso avatar.) – ecco spuntare in facebook decine e decine di messaggi di cordoglio, saluto, commemorazione.  Leggi tutto “E’ solo un altro morto sul lavoro”