Chi mangerà la pesca?

Sei animali si contendono una succosa e profumata pesca: ognuno di loro cerca di convincere gli altri di avere il diritto di mangiarsela.

recensione chi mangerà la pesca

Attraverso questa storiella divertente e dai disegni colorati e vivaci i bambini dai 3 anni in su si avvicinano senza nemmeno accorgersene al mondo della matematica, e a concetti come la comparazione o l’ordinamento di oggetti secondo regole o criteri definiti.
Ma ciò che più mi piace di questo libro è che leggendo la storia i bambini si trasformano a mano a mano in lettori attivi in grado di contare i sassi che sull’altalena fanno da contrappeso a ogni animale o di spiegare il perchè gli animali si sono disposti in un determinato ordine.

Leggi tutto “Chi mangerà la pesca?”

Bimbi in cucina: Chiacchere al Philadelphia

Lunedì sia Alessandro che Federico festeggeranno Carnevale rispettivamente a scuola e all’asilo e in entrambi i casi le maestre hanno chiesto alle famiglie di preparare qualcosa per il buffet dei bambini.

Cosa vorrei cucinare? Ovviamente le chiacchere! Un dolce italiano, caratteristico di questa festa e che mi ricorda tanto quelle buonissime che mi preparava la mia nonna quando ero piccola.

Quest’anno invece della ricetta  classica volevo provarne una che prevedesse la cottura al forno anzichè la frittura e chiedi di qui chiedi di lì, mi sono imbattuta nella bizzarra ricetta di Arabafeliceincucina: le Phrappe, ovvero chiacchere al Philadelphia.
Se il consiglio non mi fosse arrivato dall’amica blogger di Alcibocommestibile devo ammettere che anche io – come state per fare voi, lo so! – appena letti gli ingredienti stavo per chiudere il computer per ricorrere alla mia già sperimentata ricetta.

Invece Federico e io (ancora totalmente scettica) ci siamo messi all’opera.
Per gli ingredienti vi rimando al blog di Arabafeliceincucina, mentre qui potete vedere i passaggi della ricetta che possono essere svolti anche dai bambini. Leggi tutto “Bimbi in cucina: Chiacchere al Philadelphia”

Genitori ‘bravi’ contro genitori ‘cattivi’

Quante volte ci è capitato di sentirci criticati nel nostro ruolo di genitori?
La suocera ci dice che lo teniamo troppo in braccio, la zia che dovremmo lasciarlo piangere in modo che possa farsi i polmoni, la portinaia che se ce lo portiamo sempre in fascia non camminerà più, l’amica che se andiamo avanti così ce lo ritroveremo a 18 anni ancora attaccato alla tetta, la cugina che siamo fuori di testa a voler fare EC, il collega al lavoro che solo noi potevamo uscircene con l’idea dei pannolini lavabili e via dicendo.

Sarà l’indole umana o sarà che dobbiamo sfogarci di quel che abbiamo subito ma spesso anche noi non siamo da meno e non riusciamo a trattenerci dal dare i famosi consigli non richiesti.

bravi o cattivi genitori

Immagine by Dadcentric

La guerra tra ‘bravi’ e ‘cattivi’ genitori (a seconda della trincea da cui si partecipa alla battaglia) ha inizio.
Sono certa che tutti lo fanno in buona fede, ma in fondo… perchè farsi la guerra a vicenda?
Essere genitori non è di per sè già abbastanza difficile?!  Leggi tutto “Genitori ‘bravi’ contro genitori ‘cattivi’”

Di bambini, letture e camere disordinate

Questa mattina, prima di andare all’asilo, Federico mi ha chiesto di leggergli uno dei suoi libri in tedesco “Wibo Waschbaer, räumt auf”. (“Wibo l’orsetto lavatore riordina”)

letture sul riordinare

Non amo particolarmente i libri ‘a tema’ come quelli sul non fare i capricci, sul mangiare la pappa o come in questo caso sul riordinare.
Trovo che la lettura di un libro, per un bambino, debba essere svincolata da qualsivoglia messaggio subliminale. Ma devo anche ammettere che ad Ale e Fede alcuni di questi libri piacciono e sono contenta di far scegliere anche a loro le proprie letture, secondo i loro gusti personali che non sempre corrispondono ai miei.

Questo preambolo per farvi capire lo stato d’animo in cui mi sono trovata quando ancora assonnata mi sono ritrovata questo libro fra le mani: tutto volevo tranne che iniziare la giornata con una sorta di predica – visto che camera loro assomiglia molto a quella raffigurata nel libro!

E invece il finale della storia mi ha fatto tornare il sorriso. 
Leggi tutto “Di bambini, letture e camere disordinate”

Laterne laufen: la festa delle lanterne

Con l’inizio dell’autunno le giornate diventano a mano a mano sempre più buie e di conseguenza i pomeriggi da trascorrere a casa con i bambini, sempre più lunghi.

festa delle lanterne

Qui in Germania durante i mesi di ottobre e novembre è uso celebrare insieme ai bambini la festa delle lanterne: una sorta di processione accompagnata da canti a tema, durante la quale ogni bambino illumina il cammino con la sua piccola lanterna. Queste processioni vengono organizzate autonomamente da scuole, asili, quartieri: tra le 17 e le 19 capita spesso in questo periodo di vedere tante piccole lucine danzanti nei parchi o nelle vie dei quartieri residenziali della città.

Leggi tutto “Laterne laufen: la festa delle lanterne”

La scuola perfetta

Ogni genitore vorrebbe per suo figlio La Scuola Migliore, indipendentemente che essa possa corrispondere alla scuola statale dietro l’angolo, ad un istituto privato onnicomprensivo o a una realtà di homeschooling.

scelta della scuola

Mio figlio Alessandro ha compiuto 6 anni a giugno di quest’anno, ma il pensiero della ‘migliore scuola’ mi assillava già da parecchio, soprattutto a causa delle esperienze negative presso asilo nido e scuola materna, dai racconti di amiche con bambini alle elementari, nonchè dalla mia personale esperienza lavorativa.

Ammetto che io e Davide siamo particolarmente pignoli ed esigenti – almeno in fatto di educazione e didattica posso dare la colpa alla mia deformazione professionale! – ma il pensiero di doverlo mandare alla scuola statale del nostro paese non mi piaceva affatto. Leggi tutto “La scuola perfetta”