Ri(s)catti

Marchionne sostiene che con i suoi investimenti riscatterà Mirafiori, fabbrica altrimenti destinata alla chiusura.  Riscatterà la Fiat in Italia.  Riscatterà, esattamente, e credo che non possa esserci termine più appropriato.  Perchè il referendum/ricatto di questi giorni non è altro che una richiesta di riscatto.  La richiesta fatta ai lavoratori di fare dei sacrifici per riscattare la loro azienda e il riscatto di scambio dignità e diritti per mantenere il proprio posto di lavoro.
Richiesta di riscatto Marchionne chiede ai suoi operai se preferiscono perdere il posto o perdere i diritti, esattamente come i rapitori che chiedono di scegliere tra il figlio sequestrato e una ingente somma di denaro.

Leggi tutto “Ri(s)catti”

Leghisti: fate balà l’oeucc!

E’ di qualche giorno fa la notizia che nel Canton Ticino è stata diffusa una campagna con manifesti e sito internet contro i topi che vanno in svizzera a rubare il formaggio.  Ma chi sono questi ratti?  Fabrizio – piastrellista italiano,  Bodgan – delinquentello rumeno e Giulio (Tremonti).    Tutti e tre “se la ballano” sul territorio svizzero sottraendo risorse ai cittadini della confederazione.

La notizia ha destato molto scalpore, e indignato a destra e sinistra.  Ha indignato e deluso la stessa Lega, che ha sempre considerato i “cugini” gli svizzeri ticinesi e ora vede i suoi frontalieri, e il suo ministro beffeggiati in questo modo.

Leggi tutto “Leghisti: fate balà l’oeucc!”

Io mi voglio bene e pretendo il lusso che mi spetta

Da un pò di tempo ho deciso di volermi bene; di trattarmi come mi merito; di non rinunciare più a nessun vezzo e nessun lusso.

Basta con la sobrietà, la decrescita e con i sacrifici:  ora voglio il lusso!  Se mi voglio bene, devo anche io potermi permettere il Lusso. Perciò comincerò a pretenderlo. E a chi mi dirà che il lusso non è sostenibile, nè per nostra economia nè tantomeno per l’ambiente risponderò con un alzata di spalle. Io mi voglio bene e il lusso lo pretendo.

Leggi tutto “Io mi voglio bene e pretendo il lusso che mi spetta”

Diritti e sicurezza sul lavoro sono un lusso…

Robe come la 626 sono un lusso che non possiamo permetterci. Questa è la dichiarazione del ministro dell’Economia Tremonti al Berghem Fest di qualche giorno fa.

A parte il fatto che trovo inopportuno che un ministro si riferisca ad una legge definendola roba, questa dichiarazione  non mi ha stupito più di tanto. Sono anni che infatti si cerca di trasmettere ai lavoratori, e in particolare alle nuove generazione l’idea che il posto di lavoro sia un regalo del datore di lavoro, una vera e propria fortuna per la quale essergli sempre eternamente grati e riconoscenti.

Una concezione del rapporto di lavoro che rispecchia non solo la “subordinazione” determinata dal contratto di lavoro dipendente,  ma anche l’atteggiamento passivo di sottomissione ai capricci del capo magnanimo che ci garantisce il posto… In virtù di tale posizione di squilibrio il lavoratore si sentirà sempre in dovere di accettare trattamenti ingiusti e  rinunce.

Leggi tutto “Diritti e sicurezza sul lavoro sono un lusso…”

L’ufficio ecologico e altre eco-guide

Ecco una bellissima iniziativa.   Anzi ben più di una!

Lo Sportello EcoIdea della Provincia  di Ferrara  ( già di per sè il fatto che abbiano istituito un  punto di riferimento provinciale per chi intende attuare buone pratiche ambientali nella vita di tutti i giorni mi sembra una ottima scelta )  oltre a dare un sacco di consigli sul proprio portale  ha realizzato diverse eco-guide per diffondere le buone pratiche di rispetto ambientale (e risparmio energetico) a cittadini, aziende e pubbliche amministrazioni:  dal manuale per casalingh* ai consigli per gli acquisti valutando imballaggi e confezioni dalla bio-architettura all‘ufficio ecologico.

Leggi tutto “L’ufficio ecologico e altre eco-guide”

Geografia politica

L’Italia è una penisola bagnata da tre mari e prosciugata da Tremonti!

Lo so, è una battuta vecchissima  (risale almeno al precedente governo Berlusconi) ma siccome passano gli anni e le cose non sembrano cambiare – se non in peggio – ogni volta che sento parlare di Tremonti e di finanziare mi ritorna in mente.