Il primo pigiama party

Ero sicura che l’argomento non mi avrebbe toccata almeno per altri 5 o 6 anni – il doppio dell’età attuale di ale, per intenderci –  e invece…. già ci siamo!

Il prossimo venerdì non solo Alessandro (5 anni e mezzo), ma anche il piccolo Fede (2 anni e 10 mesi) parteciperanno al loro primo pigiama party! 

primo pigiama party

Dove? No, non a casa dei nonni o di uno zio e nemmeno a casa di un’amichetta o un compagno di scuola, bensì, spalancate bene gli occhi: all’ASILO!!!
Qualche mese fa è apparso un volantino nella bacheca fuori dalla loro classe in cui si avvisava che i bambini che lo desideravano avrebbero potuto partecipare ad una serata e ad una notte speciali all’asilo.

‘La giornata di venerdì inizierà all’asilo come tutti gli altri giorni. Il pigiama party avrà inizio alle ore 18 e terminerà il mattino seguente alle ore 9.30 quando, dopo una ricca colazione, potrete venire a riprendere i vostri bambini.’

Leggi tutto “Il primo pigiama party”

Le paure dei bambini

Intorno ai due anni i bambini spesso conoscono le prime vere paure, dopo quella dell’abbandono e degli estranei ecco la paura del buio.

le paure dei bambiniDa qualche tempo il piccolo Ale corre da me dicendomi che in corridoio o dietro alla porta ci sono il lupo, il coccodrillo o “Tondo”(il nome che lui dà a giganti ed orchi) oppure mi chiede di accompagnarlo nella sua camera dove la luce che filtra dalle persiane chiuse crea strane ombre…

I bambini non vanno derisi, ma aiutati più che a superare ad affrontare queste paure.
Questo non significa spingerli per esempio ad entrare in una stanza buia o ad aprire le ante di un armadio, bensì significa trovare il modo di tranquillizzarli e, piano piano, di affrontare queste paure senza bisogno del nostro intervento.

Leggi tutto “Le paure dei bambini”

Foto della settimana

Le foto della settimana – Il rituale del sabato. Qualche immagine e poche parole che catturino dei momenti speciali vissuti durante la settimana. Un modo per fermare quei momenti, imprimerli nella memoria e condividerli insieme a tutti voi.

Buon weekend a tutti…

amore per la lettura da bambini

Leggi tutto “Foto della settimana”

Dormi bambino Dormi (Estivill)

dormi-bambino-estivillDormi bambino dormi – Guida rapida al sonno dei bambini
Eduard Estivill
Super UE Feltrinelli  2002
Pag. 60 € 6

Dopo aver letto “Fate la nanna” eccoci a quest’altro libro sul metodo Estivill.   Indubbiamente come guida è  rapida,  io l’ho letta in meno di due ore,  sarà che non riuscivo a staccarmene se non per commentare allibito a Francesca alcune frasi particolarmente scandalose…

Per chi non lo conoscesse, Estivill è un medico di una clinica del sonno spagnola che ha elaborato un semplice metodo per insegnare ai bambini a dormire bene, o meglio per insegnare ai genitori come costringere i propri figli ad addormentarsi da soli e non rompere più le scatole per tutta notte...

La guida è rapida e i consigli sono semplici, anche perchè consistono semplicemente nel rifilare al bambino un pupazzetto, un disegno alla parete e qualche ciuccio e poi lasciarlo nella stanza al buio ad addormentarsi da solo. Che non gli venga in mente di piangere o dimenarsi perchè tanto i genitori dovranno ignorare  qualunque suo comportamento “inadeguato”..   Leggi tutto “Dormi bambino Dormi (Estivill)”

Per favore, non regalate: “Fate la nanna”

fate-la-nannaFate la nanna – il semplice metodo che vi insegna a risolvere per sempre l’insonnia del vostro bimbo
Eduard Estivill – Sylvia de Bèjar
Ed. Mandragora 1999
116 pg  € 8

Poco più di 16 mesi fa  mentre eravamo in libreria a fare le nostre solite scorte periodiche, abbiamo incontrato una conoscente e ci siamo fermati a fare quattro chiacchiere. Inevitabilmente il discorso è caduto sul parto imminente e sugli stravolgimenti che l’arrivo di un bimbo avrebbe portato nelle nostre vite.   Ci trovavamo nel reparto Pedagogia e Libri per bambini, proprio davanti ad una pila di “Fate la nanna” e questa conoscente, vedendolo ne ha subito presa in mano una copia, dicendo che ce l’avrebbe regalata perchè bellissimo ed utilissimo.  Nel frattempo, alle sue spalle una ragazza, che si è poi presentata come una educatrice di nido, ci lanciava occhiatacce e segni di diniego riguardo al libro in questione, che riteneva agghiacciante e deleterio.  Alla fine nell’imbarazzo generale (anche noi avevamo sentito parlare, e male, di Estivill) , il libro  è stato riposto nel suo scaffale… Leggi tutto “Per favore, non regalate: “Fate la nanna””