Festa dei nonni e dei nipoti – 5 ottobre 2008

Il 2 ottobre è la festa nazionale di nonni, ma come accennato nel nostro precedente post, se ne sta parlando molto ma in realtà, di eventi non è che se ne siano organizzati poi tanti…

Per quanto riguarda Milano, su qualche muro e su qualche autobus sono stati affissi dei manifesti piuttosto grandi raffiguranti un bel nonnino con in braccio il suo nipote. Oltre però alla scritta Festa dei Nonni e dei Nipoti Teatro Ciak Fabbrica del Vapore Milano 5 ottobre dalle 10:00 alle 20:00 e ad una lunga lista di sponsor non c’erano altre indicazioni se non in piccolo un nr di telefono. Niente indirizzo internet…

Abbiamo provato a chiamare pensando di non ottenere risposta, come spesso accade negli uffici pubblici, e invece ci ha risposto una gentile signorina della WIP Communication, l’agenzia di eventi che ha organizzato la festa al Ciak. Ad una mia richiesta di maggiori info sul programma ci ha detto che il sito internet sarebbe stato pronto a breve (mi chiedo quando, visto che la festa è fra meno di 4 giorni…) e che se volevo poteva darmi “qualche” informazione per telefono. Ebbene il programma si snoda lungo tutta la giornata ed è suddiviso nelle due sale del Ciak:

Nella sala in cui gli eventi sono rivolti ai bambini, sono previsti giochi musicali , i laboratori del colore degli sponsor, spettacoli di magia e baby dance, sculture di palloncini e il concerto di Cristina D’Avena.

Nella sala in cui ci saranno gli eventi per i nonni sono previsti invece giochi vari, ballo liscio e degustazioni. Leggi tutto “Festa dei nonni e dei nipoti – 5 ottobre 2008”

A cosa serve la cultura – Quattordici contributi (AAVV)

A cosa serve la cultura -Quattordici contributi (AAVV)
€ 8,00 pg 157
Il Saggiatore Tascabili 2008

In questo periodo in cui la cultura viene considerata dai più come una cosa noiosa da intellettuali elitari, oppure al contrario come un oggetto di consumo per l’intrattenimento della massa (non a caso spesso si parla di prodotti culturali), in cui la scuola è oggetto di critiche, polemiche, e attentati politici, in cui spesso si tende a confondere la Cultura con l’Istruzione, forse la domanda “A cosa serve la cultura?”può essere uno spunto per riflettere meglio su tutto ciò che consideriamo cultura, educazione e sullo scopo che ci si prefigge quando si parla di diffondere la cultura.

La Cultura viene concepita come formazione individuale, come attività che consente di “coltivare” l’animo umano. Ma può anche anche essere concepita come il variegato insieme dei costumi, delle credenze, degli atteggiamenti, dei valori, degli ideali e delle abitudini delle diverse popolazioni o società del mondo. In questo caso non riguarda solo il singolo e l’individuo, nè necessariamente può essere ridotta ad un processo di acculumazione quantitativo di competenze. In questo caso concerne anche la collettività di cui fa parte e considerata l’esistenza di diversi gruppi etnici o raggruppamenti sociali il concetto può ovviamente essere declinato al plurale.

Leggi tutto “A cosa serve la cultura – Quattordici contributi (AAVV)”

Sbilanciamoci! – L’impresa di un’economia diversa

Segnaliamo per chi è nella zona di Torino, o per chi vuole passare un week end interessante nella città piemontese, l’iniziativa di Sbilanciamoci: “Per un Bel Lavoro: L’impresa di un’economia diversa”.

Ma chi è Sbilanciamoci? E’ un organizzazione composta da 47 associazioni che dal 1999 si sono unite per impegnarsi a favore di un’economia di giustizia e di un nuovo modello di sviluppo fondato sui diritti, l’ambiente, la pace, proponendo ogni anno attività di denuncia, di sensibilizzazione, di pressione, di animazione politica e culturale al fine di rovesciare le priorità economiche e sociali, per rimettere al centro i diritti delle persone, di un mondo più solidale e la salvaguardia dell’ambiente anziché le esigenze dell’economia di mercato fondata su privilegi, sprechi, diseguaglianze. Leggi tutto “Sbilanciamoci! – L’impresa di un’economia diversa”

Dialogo nel Buio – Non occorre guardare per vedere lontano

dialogo nel buioDialogo nel Buio è una mostra molto particolare. Infatti è una mostra dove non si vede nulla.

In realtà non è nemmeno una vera e propria mostra ma una installazione, un percorso multisensoriale.
E’ un’esperienza che viene vissuta in totale oscurità, durante la quale siamo costretti a vedere e capire le cose con altri occhi.
Ma di cosa si tratta? Beh, cominciamo a dire che si può visitare presso l’istituto dei ciechi di Milano e che le guide che ci conducono negli spazi della mostra per tutta l’abbondante ora della sua durata sono tutte non vedenti.

Dopo la consegna dei bastoni e una breve introduzione, ci si incammina lungo un corridoio lungo e tappezzato di nero dove la luce si fa via via sempre più fioca fino a farci sprofondare nel buio più totale. E’ in questo momento che si fa conoscenza con la guida non vedente. Leggi tutto “Dialogo nel Buio – Non occorre guardare per vedere lontano”

Pace e Disarmo – Fjestival delle Diversità 2007

A Giugno di quest’anno abbiamo partecipato con la nostra Associazione Officina dei Colori, al sesto Fjestival delle Diversità organizzato e promosso dal Centro delle Culture di Milano e da I cammini aperti Onlus.

L’evento si è svolto in una giornata caldissima al parco Sempione di fianco all’Arena di Milano, in quell’occasione abbiamoFjestival_diversità portato i nostri “Giochi dell’Altro Mondo” per scoprire e divertirsi con i giochi dei bambini degli altri popoli e con i giochi dei nostri nonni, e un “Percorso sensoriale a piedi nudi” per permettere a tutti i bambini presenti di sperimentare i diversi elementi naturali ed un contatto più diretto con la natura.

Nell’ambito dell’organizzazione del Fjestival, ad ogni associazione partecipante è stato richiesto di scrivere un breve testo a proposito della pace e del disarmo, da pubblicare poi su un opuscolo diffuso durante la manifestazione.

Ecco il nostro contributo:

********

Pace e disarmo nucleare
Pace e disarmo nucleare non rientrano negli obiettivi specifici perseguiti dalla nostra associazione, che si rivolge a bambini e genitori offrendo attività ludiche e didattiche.

Questo non significa che la pace non sia un tema di nostro interesse o che non ci stia a cuore. Anzi, riteniamo che sia l’obiettivo ultimo di ogni azione umana e insieme condizione necessaria al benessere di ogni abitante di questo pianeta. Leggi tutto “Pace e Disarmo – Fjestival delle Diversità 2007”