Rinunciare all’automobile: una scelta realistica e conveniente?

Anche se in sordina, sono trascorsi già due mesi abbondanti da quando abbiamo deciso di dire addio alla nostra auto.

kangoo

Non che la usassimo poi così spesso, soprattutto da quando ci siamo trasferiti ad Amburgo: attraverso la rete di piste ciclabili è possibile raggiungere qualsiasi punto della città, tanto che GoogleMaps indica insieme alle altre modalità di trasporto (auto – mezzi pubblici – piedi) la bicicletta, con tanto di tempi e i percorsi consigliati. Leggi tutto “Rinunciare all’automobile: una scelta realistica e conveniente?”

Mobilità sostenibile e bike sharing

Uno dei motivi che ci ha spinto a lasciare la città e trasferirci in campagna è stato proprio il vivere la quotidianità in modo più semplice, naturale e sostenibile, anche dal punto di vista della mobilità. Per noi eliminare l’auto è impossibile visto che il lavoro ci costringe a spostarci ogni giorno fino a Milano e l’organizzazione dei mezzi pubblici è assolutamente insufficiente rispetto al traffico di pendolari.

ale va in bici in campagna

Ancora una volta ci troviamo quindi a sorridere davanti all’ennesima notizia che conferma che una grande città è spesso (in rapporto) molto più sostenibile di un piccolo paese di provincia. La notizia (di ottobre) è quella del progetto pilota ‘Libertà in movimento’ promosso dal Ministero dell’ambiente in due parchi di Roma: 90 biciclette elettriche sono state messe a disposizione con il sistema del bike-sharing.

Leggi tutto “Mobilità sostenibile e bike sharing”

Voglio andare a vivere in campagna: la mobilità NON sostenibile

Il sogno era quello di un qualsiasi cittadino.

vita di città contro vita di campagnaTrasferirsi fuori dalla metropoli lontano dal traffico, dall’inquinamento,  dalla frenesia quotidiana, dall’anonimato che accompagna fluidi di persone che percorrono insieme, ogni giorno, la stessa strada… Trasferirsi per non doversi chiudere in un anonimo centro commerciale per acquistare un prodotto qualsiasi, per scappare dalle strade affollate da auto, dai suoni dei clacson…

Trasferirsi in campagna per riuscire a vedere più di un misero quadratino di cielo, per respirare aria pulita, per riuscire a spingere lo sguardo lontano, magari su spazi ampi e verdi, per conoscere Persone, tessere relazioni e creare una comunità, per avere un contatto diretto con il proprio Comune e con chi lo amministra. Trasferirsi per poter acquistare prodotti sani e genuini direttamente dai produttori locali, per poter finalmente liberarsi dell’automobile per spostarsi in bicicletta o con i mezzi pubblici per gli spostamenti più lunghi.

Insomma, un sogno non poi così tanto originale, eh?!
Ma ci abbiamo provato e ci siamo trasferiti in campagna, come la definiscono molti tra i nostri amici e parenti,  ad una ventina di km da Milano.

Sugli scarsi, cari e sovraffollati mezzi pubblici che dobbiamo prendere per tornare in città abbiamo messo una pietra sopra da qualche anno e ci siamo concentrati sulle possibilità che offre la vita di provincia, sulla vita quotidiana della famiglia e in particolare dei nostri bambini.
In campagna la mobilità non può che essere più sostenibile che in città. E invece no…

vita di città contro vita di campagna Leggi tutto “Voglio andare a vivere in campagna: la mobilità NON sostenibile”

Settimana europea della mobilità sostenibile 2012

La settimana dal 16 al 22 settembre 2012 sarà la settimana europea della mobilità sostenibile. Settimana durante la quale in tutta europa, diverse città ospiteranno convegni, dibattiti ed eventi per gli addetti ai lavori, ma soprattutto per la cittadinza al fine di diffondere la nuova cultura della mobilità sostenibile.

settimana della mobilità sostenibile 2012

Insomma il messaggio è semplice: lasciamo a casa la nostra auto e proviamo a trovare soluzioni e mezzi di trasporto alternativi come la bicicletta, le proprie gambe, i mezzi pubblici o le auto in condivisione.

Leggi tutto “Settimana europea della mobilità sostenibile 2012”

Cicicla contandina 2012 – domenica 17 giugno

Noi purtroppo non potremo partecipare alla critico-pedalata organizzata da Humus in Fabula che condurrà tra campi, cascine, aie e granai della nostra zona, ma speriamo di potervi segnalare questa splendida iniziativa in modo che, come è successo per l’Andersen Festival, possiate aderirvi in molti. E poi magari raccontarci com’è andata qui nei commenti…

criticopedalata ciclica contadina 2012

Di che si tratta esattamente?
‘Una pedalata per il territorio, i suoi campi, le sue cascine, le sue rogge, la sua terra, prima che i Maya ed Expo 2015 ce li portino via. Leggi tutto “Cicicla contandina 2012 – domenica 17 giugno”