Klimahaus – il museo del clima – Prima parte

Qualche mese fa, dopo qualche ricerca in internet ho proposto a Davide un viaggio intorno al mondo per tutta la famiglia.
Una pazzia? Forse sì: un sacco di tempo e soldi da investire….

E allora a chi come noi ha risorse economiche più discrete ma soprattutto poco tempo a disposizione, consiglio una visita al Klimahaus, a Bremerhaven, Germania.
Ovviamente per noi che al momento abitiamo ad Amburgo è stata sufficiente una gita di una giornata, ma per chi ha intenzione di trascorrere le vacanze nel nord della Germania o in Danimarca potrebbe essere molto interessante inserirlo nel planning del viaggio.

Il klimahaus è un museo del clima che, come dicevo, accompagna i suoi visitatori a girare a piedi 8 Paesi del Mondo situati tutti lungo l’8° meridiano (che passa appunto da Bremerhaven), ma su diversi paralleli.
Durante il viaggio è possibile conoscere il clima così differente che caratterizza i diversi Paesi, ma è possibile anche imparare un sacco di cose interessanti sulle persone che vivono questi luoghi, sulle loro abitudini, le loro tradizioni, quali sono i cibi più caratteristici, le attività più praticate nei diversi luoghi e ancora quali sono le eventuali difficoltà che devono affrontare questi Stati.

giro del mondo al klimahaus

Il viaggio incomincia in Germania, a Bremerhaven, che si lascia per arrivare sulle montagne della Svizzera. Qui ci siamo goduti un viaggio in funivia, abbiamo provato a registrare le nostre voci ‘urlate’, come fanno gli abitanti e i pastori dei piccoli paesi di montagna per comunicare da lunghe distanze. Leggi tutto “Klimahaus – il museo del clima – Prima parte”

Schnuppernachmittag – una sbirciatina alla scuola elementare

Il 20 di Giugno il Kita di Ale ha organizzato una festa per tutti i bambini dell’asilo che ad agosto (sì, avete letto bene, qui ad Amburgo la scuola elementare inizia il 21 di agosto e il 26 per il i ‘primini’) inizieranno la prima elementare.
Già, dopo le vacanze estive che trascorreremo in Italia, Ale inizierà una nuova e bellissima avventura! La scuola elementare che frequenterà è vicino a casa nostra e Ale, ci è già stato parecchie volte: la prima all’openday dello scorso anno, una festa in cui i bambini hanno potuto visitare le aule e fare giochi e piccoli laboratori, poi per un colloquio con il personale della scuola e infine, da febbraio, due volte a settimana per il suo corso di tedesco con altri bambini stranieri.

invito allo schnuppernachmittag

Qualche settimana fa è arrivata per posta una lettera indirizzata ad Ale: un invito ufficiale della scuola per uno Schnuppernachmittag, durante il quale i bambini avranno la possibilità di visitare la scuola, vedere le aule destinate ai bambini di prima, conoscere gli altri compagni e soprattutto le maestre! Leggi tutto “Schnuppernachmittag – una sbirciatina alla scuola elementare”

Feste di fine anno e remigini

Ale ha frequentato in Italia due anni di scuola materna in una classe mista, frequentata quindi da bimbi dai 3 ai 6 anni. Una parte della festa di fine anno, come in tutte le scuole materne, veniva riservata ai festeggiamenti dei compagni remigini, i bimbi più grandi che dopo le vacanze estive avrebbero iniziato la prima elementare.

Durante la cerimonia dei remigini in genere la maestra o il preside chiamano uno ad uno i bambini uscenti, spesso vestiti per l’occasione con toga e tocco (il tipico cappello da laureando americano), e consegnano loro un piccolo diploma, in ricordo dei 3 anni di scuola materna.

La festa dei remigini però, come dicevo, si svolge quasi sempre all’interno della festa di fine anno, durante la quale ogni classe presenta a genitori e famigliari i lavori svolti durante l’anno, cantano canzoni e recitano piccole poesie imparate a memoria.

festa della scuola materna

Il tutto si svolge un pò come a teatro: gli spettatori sono seduti su panche o sedie e i bambini si esibiscono su un vero e proprio palco oppure in uno spazio ben preciso, spesso delimitato da strisce e X di scotch colorato apposto sul pavimento.

Leggi tutto “Feste di fine anno e remigini”

Rudi, la ‘mascotte’ dell’asilo, a casa nostra

A dicembre avevo letto con grande interesse del piccolo progetto attuato in un asilo in Svezia, raccontato da Genitoricrescono. Ogni settimana, a estrazione, un bimbo aveva la possibilità di portare a casa e di prendersi cura delle due giraffine dell’asilo.

rudi nel mei tai equazioni.org

Un progetto tanto semplice quanto importante per dei bimbi in età prescolare, come spiega Serena:
Lo scopo. Attraverso questa attività ci proponiamo di:
– creare un legame naturale tra i due mondi che vivono i bambini, quello di casa e quello della scuola.
– i bambini si sentono responsabili dovendosi prendere cura di Ralf e Rolf durante il weekend.

– i bambini vengono messi a turno al centro e si sentono speciali

– i bambini possono esercitarsi nel raccontare un avvenimento

– i bambini possono avere uno sguardo nella vita degli altri bambini

– i bambini si esercitano ad ascoltare i racconti degli altri

– si crea una aspettativi e i bambini si esercitano nell’attesa del loro turno

Ancora una volta ho riflettuto su quanto spesso il ”Mancano i soldi” e i ”Non abbiamo le risorse’‘ siano solo delle scuse, o meglio…. scuse no, visto che spesso ciò corrisponde purtroppo davvero alla realtà. Ma proprio la mancanza di risorse potrebbe spingere educatori, insegnanti e sistema scolastico in generale a guardare oltre e a puntare su progetti in cui di risorse ne servono ben poche, in cui le risorse principali sono i bambini stessi.

Leggi tutto “Rudi, la ‘mascotte’ dell’asilo, a casa nostra”

In gita con l’asilo: 3 giorni di avventura!

Il pigiama party organizzato dall’asilo è stato un successone!
Venerdì pomeriggio alle 18 abbiamo riportato i bimbi all’asilo: i bambini hanno preparato insieme agli educatori la pizza e mentre questa era in forno si sono divertiti a giocare ad una  super caccia al tesoro.
Finita la cena hanno guardato un film al calduccio dei loro sacchi a pelo, disposti uno accanto all’altro sui materassi sistemati sul pavimento, e poi hanno dormito (SI’, dormito dormito, come di solito NON fanno a casa…!!!).

come prepararsi alla prima gita

Io e Davide abbiamo subito approfittato per goderci una lunga passeggiata mano nella mano per le vie di Amburgo, chiacchierando come non facevamo da moltissimo tempo, e per gustarci una cena in tranquillità in un ottimo ristorante tibetano.
La notte è filata liscia, senza nessuna telefonata e al mattino siamo andati a riprendere Ale e Fede che erano entusiasti della loro avventura!

Come vi avevo raccontato il pigiama party non era però solo un’esperienza a sè, ma era anche una sorta di preparazione per la gita di 3 giorni del mese seguente: essendo i bimbi molto piccoli (dai 2 ai 5 anni e mezzo) gli educatori avevano bisogno di capire, insieme alle famiglie, se i bambini fossero davvero pronti a separarsi da mamma e papà per due notti.
Questo anche perchè, mentre il pigiama party si è svolto all’asilo e quindi vicino alle abitazioni delle famiglie, durante la gita i bambini hanno soggiornato in una struttura dell’asilo situata a 170 km a nord di Amburgo, praticamente in Danimarca, e quindi non propriamente comoda da raggiungere in caso di un attacco acuto di nostalgia.

Leggi tutto “In gita con l’asilo: 3 giorni di avventura!”

Come far lavare i denti ai bambini?

E’ inutile ingannare i bambini cercando di far loro credere che devono lavare i denti perchè è qualcosa di divertente (quanto meno non più dopo le prime tre volte…!), soprattutto se spesso e volentieri siamo proprio noi adulti  a dimenticarcene o a rimandare l’appuntamento con lo spazzolino.
Questo però non significa che la pulizia dei denti debba o possa essere trascurata.

E allora come fare per non dover rincorrere ogni sera i propri figli armati di spazzolino e dentifricio prima di andare a letto?

bambino con spazzolino

Leggi tutto “Come far lavare i denti ai bambini?”