Laterne laufen: la festa delle lanterne

Con l’inizio dell’autunno le giornate diventano a mano a mano sempre più buie e di conseguenza i pomeriggi da trascorrere a casa con i bambini, sempre più lunghi.

festa delle lanterne

Qui in Germania durante i mesi di ottobre e novembre è uso celebrare insieme ai bambini la festa delle lanterne: una sorta di processione accompagnata da canti a tema, durante la quale ogni bambino illumina il cammino con la sua piccola lanterna. Queste processioni vengono organizzate autonomamente da scuole, asili, quartieri: tra le 17 e le 19 capita spesso in questo periodo di vedere tante piccole lucine danzanti nei parchi o nelle vie dei quartieri residenziali della città.

Leggi tutto “Laterne laufen: la festa delle lanterne”

Di genitori e sport

Due anni fa io e Davide abbiamo deciso di iscriverci ad un corso di arrampicata. Perchè è uno sport che ha sempre intrigato entrambi, perchè avevamo entrambi bisogno di sentirci (di nuovo?) in forma, perchè amiamo metterci alla prova e imparare sempre cose nuove e infine… per poter trascorrere del tempo insieme, senza bambini.

Essendo noi genitori di due bambini, organizzarci non è stato semplice: per frequentare questo corso serale abbiamo dovuto chiedere aiuto ai miei genitori, abbiamo dovuto quindi trovare una palestra che fosse comoda rispetto a casa loro e ogni settimana il piano consisteva nel portare Ale (4 anni e mezzo) e Fede (18 mesi circa) dai nonni, correre in palestra, cenare al volo e verso le 23.30 recuperarli per poi infilarci tutti sotto le coperte dopo un’oretta abbondante.

Se non avessimo avuto l’aiuto dei nonni – che ringraziamo pubblicamente! – il tutto sarebbe risultato oltre che complicato anche decisamente costoso visto che la retribuzione minima di una babysitter si aggira intorno ai 10€/ora (quasi quasi ci faccio un pensierino!). Sebbene nessuno dei due avesse la grande pretesa di raggiungere chissà quale livello, l’organizzazione generale non ci ha mai permesso di riuscire ad andare ad arrampicare in palestra o in falesia così tante volte.

Una volta trasferiti in Germania, ad Amburgo, con corde, moschettoni scarpette ed imbraghi al seguito la nostra speranza era quella di trovare qualche altra coppia con figli che volesse unirsi a noi, in modo che ci si potesse alternare nel badare ai bambini, perchè i nonni, ahinoi, non potevano certo venire in nostro soccorso! Ma sorpresa delle sorprese, oltre ad aver trovato diverse persone che come noi condividono la passione per l’arrampicata abbiamo trovato anche delle strutture a misura di famiglia come Nordwandhalle o Flashh, a pochi isolati da casa nostra.

arrampicata per bambini

Leggi tutto “Di genitori e sport”

Un tranquillo pomeriggio primaverile al parchetto

Basta un raggio di sole e i parchetti di Amburgo, pullulanti di bambini con qualsiasi condizione meteorologica, assumono sfumature da ‘in-riva-al-mare-a-luglio’.
E così al 25 di Aprile (data a cui risalgono queste foto) si possono trovare in questo come in moltissimi parchetti della città giochi d’acqua, sabbia, mini-mulini, dighe, piscinette

bambini tedeschi al parco giochi

E, ovviamente, bambini a torso nudo o in cannottiera e mutande! Leggi tutto “Un tranquillo pomeriggio primaverile al parchetto”

Rudi, la ‘mascotte’ dell’asilo, a casa nostra

A dicembre avevo letto con grande interesse del piccolo progetto attuato in un asilo in Svezia, raccontato da Genitoricrescono. Ogni settimana, a estrazione, un bimbo aveva la possibilità di portare a casa e di prendersi cura delle due giraffine dell’asilo.

rudi nel mei tai equazioni.org

Un progetto tanto semplice quanto importante per dei bimbi in età prescolare, come spiega Serena:
Lo scopo. Attraverso questa attività ci proponiamo di:
– creare un legame naturale tra i due mondi che vivono i bambini, quello di casa e quello della scuola.
– i bambini si sentono responsabili dovendosi prendere cura di Ralf e Rolf durante il weekend.

– i bambini vengono messi a turno al centro e si sentono speciali

– i bambini possono esercitarsi nel raccontare un avvenimento

– i bambini possono avere uno sguardo nella vita degli altri bambini

– i bambini si esercitano ad ascoltare i racconti degli altri

– si crea una aspettativi e i bambini si esercitano nell’attesa del loro turno

Ancora una volta ho riflettuto su quanto spesso il ”Mancano i soldi” e i ”Non abbiamo le risorse’‘ siano solo delle scuse, o meglio…. scuse no, visto che spesso ciò corrisponde purtroppo davvero alla realtà. Ma proprio la mancanza di risorse potrebbe spingere educatori, insegnanti e sistema scolastico in generale a guardare oltre e a puntare su progetti in cui di risorse ne servono ben poche, in cui le risorse principali sono i bambini stessi.

Leggi tutto “Rudi, la ‘mascotte’ dell’asilo, a casa nostra”

In gita con l’asilo: 3 giorni di avventura!

Il pigiama party organizzato dall’asilo è stato un successone!
Venerdì pomeriggio alle 18 abbiamo riportato i bimbi all’asilo: i bambini hanno preparato insieme agli educatori la pizza e mentre questa era in forno si sono divertiti a giocare ad una  super caccia al tesoro.
Finita la cena hanno guardato un film al calduccio dei loro sacchi a pelo, disposti uno accanto all’altro sui materassi sistemati sul pavimento, e poi hanno dormito (SI’, dormito dormito, come di solito NON fanno a casa…!!!).

come prepararsi alla prima gita

Io e Davide abbiamo subito approfittato per goderci una lunga passeggiata mano nella mano per le vie di Amburgo, chiacchierando come non facevamo da moltissimo tempo, e per gustarci una cena in tranquillità in un ottimo ristorante tibetano.
La notte è filata liscia, senza nessuna telefonata e al mattino siamo andati a riprendere Ale e Fede che erano entusiasti della loro avventura!

Come vi avevo raccontato il pigiama party non era però solo un’esperienza a sè, ma era anche una sorta di preparazione per la gita di 3 giorni del mese seguente: essendo i bimbi molto piccoli (dai 2 ai 5 anni e mezzo) gli educatori avevano bisogno di capire, insieme alle famiglie, se i bambini fossero davvero pronti a separarsi da mamma e papà per due notti.
Questo anche perchè, mentre il pigiama party si è svolto all’asilo e quindi vicino alle abitazioni delle famiglie, durante la gita i bambini hanno soggiornato in una struttura dell’asilo situata a 170 km a nord di Amburgo, praticamente in Danimarca, e quindi non propriamente comoda da raggiungere in caso di un attacco acuto di nostalgia.

Leggi tutto “In gita con l’asilo: 3 giorni di avventura!”

Come prepararsi ad un pigiama party

Venerdì è alle porte e a casa nostra è ufficialmente iniziato il conto alla rovescia per il primo pigiama party di Ale (5 anni e mezzo) e Fede (2 anni e 10 mesi).

pigiama party bambini

Lunedì pomeriggio hanno consegnato all’asilo l’elenco dell’occorrente per la serata/nottata Leggi tutto “Come prepararsi ad un pigiama party”