Donare il proprio latte – Banche del latte

Oggi un’amica racconta della sua seconda figlia dormigliona e del latte tirato per via delle tette che stavano per esplodere e così i ricordi sono riaffiorati: la mia esperienza di allattamento prima con Ale e poi con Fede, il latte che per fortuna ho sempre avuto in abbondanza, il formaggio al latte di mamma, l’addio alla tetta …

lattematerno

E così mi è tornata in mente anche la ricerca che ai tempi avevo fatto (ahimè nel mio caso invano) per riuscire a donare il mio latte.
Già, non molti sanno infatti che le neomamme che allattano hanno la possibilità di donare un pochino del proprio latte, senza per questo dover privare il proprio bambino della quantità a lui necessaria.
‘Ogni goccia è importante e può salvare una vita: ci sono situazioni in cui solo il latte materno può contribuire a salvare la vita di un neonato.’ racconta l’AIBLUD, Associazione Italiana Banche del Latte Umano Donato.

Ma perchè mai dovremmo donare il nostro latte?
In primo luogo, ovviamente, perchè fare del bene è sempre cosa buona. E se non siete convinte, provate a pensare se fosse vostro figlio ad averne bisogno… Donare il latte conviene, per diversi motivi: svuotare completamente e con regolarità, il seno dopo ogni poppata, per esempio, stimola una produzione maggiore di latte e previene fastidiosi ingorghi mammari e dolorose mastiti. L’AIBLUD offre inoltre esami ematochimici gratuiti oltre ai kit di raccolta del latte e l’eventuale possibilità di un ritiro del latte a domicilio.

QUANTO LATTE E PER QUANTO TEMPO SI DONA NORMALMENTE?
“Anche piccole quantità di latte sono utili per i neonati pretermine e malati (un neonato di peso molto basso spesso inizia ad alimentarsi con meno di 20 cc di latte al giorno).Sono consigliate le raccolte protratte e regolari (l’estrazione routinaria, una o più volte al giorno è la più efficace), anche se di volume non elevato.
Molte nutrici preferiscono raccogliere il latte per la Banca dopo la poppata del loro figlio. Questa pratica, determinando lo svuotamento completo dei seni, è anche un valido stimolo per la produzione di latte.

La quota di latte donato varia da donna a donna e in relazione alla fase dell’allattamento. Si dona la quantità che è ragionevolmente possibile e per il tempo che si desidera. E’ preferibile che la donazione inizi prima possibile dopo il parto (entro il primo mese), dopo che è stata superata ogni difficoltà e l’allattamento al seno appare ben avviato. Non è incoraggiata invece la donazione oltre il sesto mese dal parto, quando, in genere, inizia lo svezzamento del figlio e le caratteristiche del latte divengono meno adeguate ai fabbisogni dei neonati riceventi.”

donazione-latte

Il mio tentativo di diventare donatrice di latte materno era purtroppo fallito e a dire il vero la mia esperienza diretta con l’associazione AIBLUD non era stata delle migliori: la persona che avevo contattato non aveva dimostrato una grande disponibilità e un’apertura nel voler cercare concretamente una soluzione possibile affinchè io riuscissi a donare il mio latte (vivendo in un paese dell’hinterland milanese e non avendo un’auto a disposizione non potevo garantire delle donazioni assidue e costanti), anzi, ero stata derisa per il fatto che mi proponessi come donatrice sebbene non in possesso di un tiratore di latte elettrico ne tanto meno manuale… ma per fortuna (o in questo caso sfortuna!) le associazioni sono fatte di persone che possono imparare dai propri errori o che più semplicemente… potrebbero dopo tanti anni aver cambiato lavoro!

Eccovi quindi l’elenco delle Banche del Latte di tutta Italia (QUI trovate invece quelle su territorio europeo) con i relativi contatti. E se volete, potete raccontare qui la vostra esperienza!!

ABRUZZO
Chieti
Policlinico Colle dell’Ara
Via dei Vestini, 66100 – Chieti Scalo
Prof. Giuseppe Sabatino, Dott.ssa Mariangela Conte
Tel. 0871 358339
E-mail: gsabatino@unich.it, conte.mariangela@virgilio.it

CALABRIA
Cosenza
Ospedale Civile dell’Annunziata – Reparto di Neonatologia e TIN, Cosenza
Dott.ssa Maria Pia Galasso
Tel. 0984 681870 (Banca GALATEA, h. 9-13), 331 7266697 (h.14.00-20.00), 335 6296414 (Dott.ssa Galasso).
Sito: http://www.bludgalatea.it.
Facebook: Gocce di Mamma
E-mail: mariapiagalasso@libero.it, info@bludgalatea.it, goccedimamma@gmail.com

Crotone
S. Giovanni di Dio -TIN ”Prof Capotorti”
Largo Bologna, 88900 – Crotone
Dott. Massimo Bisceglia
Tel. 0962 924356
E-mail: m.bisceglia@tin.it

CAMPANIA
Napoli Ospedale Buon Consiglio Fatebenefratelli
Banca del latte “Mammanapoli” c/o UO Neonatologia-U.T.I.N.
Via A. Manzoni 220 – 80123 Napoli
Dott. Gennaro Salvia
tel.: 0815981758/265
salvia@unina.it
http://www.mammanapoli.it

EMILIA ROMAGNA
Bologna
Ospedale S.Orsola – Malpighi
U.O. Semplice Terapia Intensiva Neonatale
Dott. Luigi Corvaglia
Tel. 051 6364773; 051 6364774
E-mail: luigi.corvaglia@unibo.it

Cesena
Ospedale Bufalini – Divisione Pediatrica
Viale Ghirotti 286, 47250 – Cesena
Dott. Augusto Biasini, Signora Antonella Buda
Tel. 0547 394362 (NICU 0547 352844)
E-mail: patol.neonatale@ausl-cesena.emr.it, antonella.buda@asl-cesena.emer.it,
http://www.ausl-cesena.emr.it

Modena
Azienda Ospedaliera – Universitaria di Modena – Divisione di Neonatologia
Via Del Pozzo 71, 41121 – Modena
Prof. Fabrizio Ferrari, Dott. Bruno Mordini, Caposala Giovanna Cuomo
Tel. 059 4222178, 059 4222140 (Banca), 059 4222578 (Caposala)
E-mail: ferrarif@unimore.it, mordini.bruno@policlinico.mo.it, cuomo.giovanna@policlinico.mo.it

Reggio Emilia
Azienda Ospedaliera Santa Maria Nuova – Unità Funzionale di Neonatologia – Divisone di Pediatria
Viale Risorgimento 80, 41123 – Reggio Emilia
Dott. Giancarlo Gargano, Dott. Claudio Rota
Tel. 0522 296240
E-mail: giancarlo.gargano@asmn.re.it, rota.claudio@asmn.re.it

FRIULI VENEZIA GIULIA
Udine
Azienda Ospedaliera Santa Maria della Misericordia – Divisione di Neonatologia
Piazzale S. Maria della Misericordia, 33100 – Udine
Dott.ssa Viviana Gregorutti, Caposala Signora Monica Fantini
Tel. 0432 552677 (Segreteria – Neonatologia), 0432 552698 (NICU)
E-mail: gregorutti.viviana@aoud.sanita.fvg.it, fantini.monica@aoud.sanita.fvg.it

Pordenone
Azienda Ospedaliera S. Maria degli Angeli – Unità Operativa di Pediatria – Neonatologia
Via Montereale 24, 33170 – Pordenone
Dott. Roberto Dall’Amico, Dott. Alberto Coprivez, Caposala Helene Huber, Signora Gianna Polletti
Tel. 0434 399773, 0434 3994431
E-mail: neonatologia@aopn.fvg.it, alberto.coprivez@aopn.fvg.it

LAZIO
Roma
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, U.O. di Dietologia Clinica
Piazza S. Onofrio 4, 00165 – Roma
Dott.ssa Antonella Diamanti, Dietista Anna Maria Cappelli
Tel. 06 68592831, 06 68592217 (Banca)
E-mail: antonella.diamanti@opbg.net, annamaria.cappelli@opbg.net

LOMBARDIA
Milano
Presidio Ospedaliero Macedonio Melloni
Via Macedonio Melloni 52, 20129 – Milano
Dott. Testolin Corrado
Tel. 02 63633251
E-mail: tin@fbf.milano.it

Milano
Ospedale San Giuseppe
Via San Vittore 12 – 20123 Milano
Sig.ra Cristina Benelli
Tel.: 02 85994757 (martedì e giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00)
E-mail: bancadellatte@multimedica.it

MARCHE
Ancona
Azienda Ospedaliero-Universitaria Ospedali Riuniti di Ancona
Presidio ad Alta Specializzazione G. Salesi
Via Corridoni 11, 60123 – Ancona
Prof. Virgilio Paolo Carnielli, Dott.ssa Claudia Sgattoni, Signora Daniela Rossini
Tel. 071 5962045

PIEMONTE
Torino
Azienda Ospedaliera O.I.R.M- S. Anna – S.C.D.U. Neonatologia
Via Ventimiglia 3, 10126 -Torino
Prof. Enrico Bertino, Dott.ssa Paola Tonetto, Caposala Signora Elisabetta Punziano
Tel. 011 3131989 (Caposala), 011 3135070 (Banca), 011 3134809 (Segreteria)
E-mail: enrico.bertino@unito.it, paola.tonetto@unito.it, bancalatte@cittadellasalute.to.it

Vercelli
Ospedale S. Andrea di Vercelli
Dott.ssa Elena Uga
Tel. 0161 593454
E-mail: bancalatte@aslvc.piemonte.it

Moncalieri
Presidio Ospedaliero Moncalieri – Centro di Assistenza Neonatale
P.zza Amedeo Ferdinando 3, 10024 – Moncalieri
Dott. Antonio Marra, Signora Patrizia Soriani
Tel. 011 6930269, 011 6930545, 011 6930492
E-mail: marra.antonio@aslto5.piemonte.it, neonatologia.hscroce@aslto5.piemonte.it

PUGLIA
Bari
Presidio Ospedaliero di “Venere”- Divisone di Neonatologia
Via Ospedale di Venere 1, 70131 – Bari
Dott. Antonio del Vecchio, Dott.ssa Marzia Tarantino
Tel. 080 5015012
E-mail: delveccant@libero.it, marziatarantino@yahoo.com

Foggia
Ospedali Riuniti-Divisione di Patologia Neonatale
Viale Pinto, 71100 – Foggia
Dott.ssa Giovanna Minelli, Dott. Rosario Magaldi
Tel. 0881 732312, 0881 732394
E-mail: gminelli@ospedaliriunitifoggia.it, rmagaldi@ospedaliriunitifoggia.it

San Giovanni Rotondo, Foggia
IRCCS Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza – U.O. TIN – Neonatologia
Viale Cappuccini, 71013 – San Giovanni Rotondo (FG)
Dott. Alberto Gatta, Dott.ssa Pasqua Anna Quitadamo,
Tel. 0882 410213

SICILIA
Agrigento
Az. Ospedaliera S. Giovanni di Dio – Sezione Neonatologia
Contrada Consolida, 92100 – Agrigento
Dott. Adriano Azzali, Caposala Fazeo Gioachino
Tel. 0922 442571 (Caposala)
E-mail: neonatologia.ag@virgilio.it

Palermo
Ospedale Buccheri La Ferla Fatebenefratelli – Patologia Neonatale
Via Messina Marine 197, 90123 – Palermo
Dott.ssa Iwona Kazmierska, Dott. Gianpiero Seroni
Tel. 091 479325, 091 479511 (Banca)

TOSCANA
Arezzo
Ospedale Nuovo San Donato – Patologia Neonatale
Via Pietro Nenni 20, 52100 – Arezzo
Dott.ssa Letizia Magi, Signora Manuela Caneschi
Tel. 0575 254531
Email: letizia.magi@usl8.toscana.it, manuela.caneschi@usl8.toscana.it

Firenze
Azienda Ospedaliera Universitaria Meyer – Servizio Dietetico
Viale Pierracini 24, 50139 – Firenze
Dott. Claudio Profeti; Dott.ssa Fina Belli
Tel. 055 5662443
Email: c.profeti@meyer.it, f.belli@meyer.it

Grosseto
Ospedale della Misericordia – Patologia Neonatale
Via Senese 169, 58100 – Grosseto
Dott.ssa Rita Bini, Signora Sandra Novelli
Tel. 0564 485209
Email: r.bini@usl9.toscana.it, s.novelli@usl9.toscana.it

Lido di Camaiore
Ospedale Unico Versilia USL 12 – Patologia Neonatale
Via Aurelia 335, 55041 – Lido di Camaiore (Lucca)
Dott.ssa Ilaria Merusi, Signora Alessandra Manfredi
Tel. 0584 6057027
Email: ilariamerusi@virgilio.it, a.manfredi@usl12.toscana.it

Lucca
Ospedale Campo Marte – Divisione Pediatrica
Via dell’Ospedale 1, 55100 – Lucca
Dott. Raffaele Domenici, Dott.ssa Simona Tognetti
Tel. 0583 970371, 0583 970364
Email: r.domenici@usl2.toscana.it, s.tognetti@usl2.toscana.it

Siena
Policlinico Le Scotte – Istituto di Pediatria Preventiva e Neonatologia dell’Università
Viale Bracci 6, 53100 – Siena
Prof. Giuseppe Buonocore, Dott.ssa Olinda Gasparre
Tel. 0577 586523
Email: buonocore@unisi.it; olindagasparre@libero.it

TRENTINO ALTO ADIGE
Trento
Ospedale S. Chiara – U.O. di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale
Largo Medaglie d’Oro 1, 38100 – Trento
Dott.ssa Alberta Valente, Signora Mariangela Zancanella
Tel. 0461 903512, 348 7926959
E-mail: Alberta.Valente@apss.tn.it, zanca.m@libero.it

UMBRIA
Perugia
Ospedale Santa Maria della Misericordia
S. Andrea delle Fratte, 06156 – Perugia
Dott. Giancarlo Barboni
Tel. 075 5786462
E-mail: g.barboni@ospedale.perugia.it

VENETO
Camposampiero
U.L.S.S. 15 Presidio Ospedaliero P. Cosma – Divisioni Pediatria e Patologia Neonatale
Via P. Cosma 1, 35012 – Camposampiero (PD)
Dott. Marco Filippone, Signora Maria Bruseghin
Tel. 0499 324610
E-mail: m.bruseghin@ulss15.pd.it

Treviso
Ospedale Santa Maria di Cà Foncello – Divisione di Neonatologia
Piazza Ospedale, 31100 – Treviso
Dott.ssa Marica Buffo, Rosita Enzo
Tel. 0422 322608
E-mail: mbuffo@ulss.tv, renzo@ulss.tv.it

 

2 pensieri riguardo “Donare il proprio latte – Banche del latte”

  1. Ciao!! Intanto approfitto di questo commento per farti i complimenti per il blog dato che è la prima volta che scrivo qui. In questi anni qui ho letto molti articoli utili per me che sono mamma di 2 splendidi bambini,e forte sostenitrice dell’allattamento prolungato.
    Con il primo bimbo l’allattamento è stato più difficoltoso e purtroppo mi sono fermata a 10 mesi non avendo avuto peraltro molto latte…con il secondo invece (forte dell esperienza precedente) sta procedendo tutto alla grande e siamo attualmente a 8 mesi!
    Qui arrivo al punto centrale che ti volevo chiedere: questa volta destino vuole (e ringrazio il cielo per questo) che io sia una vera e propria mucca!! Ho tantissimo latte che basta e avanza per il piccolo Matteo e infatti grazie al tiralatte riesco non solo a farne diverse scorte,ma fino ai 6 mesi l’ho anche donato alla banca del latte di milano.
    Il punto è che questo tuo articolo mi ha ricordato di quello scherzoso che avevi fatto sul formaggio al latte di mamma anni fa. A quel tempo mi incuriosì parecchio,ma era un periodo diverso per me e avevo difficoltà col latte…ma visto che stavolta provvedo facilmente alle necessità del mio bambino e in più ho litri e litri di scorte in freezer (che tra l’altro scadono prima o poi) vorrei divertirmi a provarci quindi ti chiedo: è veramente possibile farlo? Hai dei consigli?
    Ahahah…spero tu non mi prenda per pazza,probabilmente è l’influenza su di me che hanno quelle pazze simpaticone delle mie amiche (giusto per darti un idea una mia amica nelle mie stesse condizioni diciamo di “produzione” di latte 1 mese fa mi ha fatto assaggiare una torta fatta in parte col suo latte materno!!quando me l’ha detto sono rimasta a bocca aperta per mezz’ora!!!!).

    Intanto ti saluto con affetto e ti ringrazio se vorrai rispondermi!!
    ps. avrei anche altre domande o consigli da chiederti,ma magari via mail,non qui nei commenti. Ciao e un bacio alla tua famiglia
    Chiara

    1. perdonami per il ritardo chiara!
      purtroppo non sono in grado di darti molti consigli al riguardo.
      sicuramente l’esperimento e’ fattibile, anzi, se ci dovessi davvero provare ti prego di tornare a raccontarci se ha funzionato!!
      ti lascio pero´il link di uno chef che si e’ divertito ad usare il latte materno per le sue ricette che potrebbe darti qualche spunto.
      tienici aggiornati!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *