Genitori ‘bravi’ contro genitori ‘cattivi’

Quante volte ci è capitato di sentirci criticati nel nostro ruolo di genitori?
La suocera ci dice che lo teniamo troppo in braccio, la zia che dovremmo lasciarlo piangere in modo che possa farsi i polmoni, la portinaia che se ce lo portiamo sempre in fascia non camminerà più, l’amica che se andiamo avanti così ce lo ritroveremo a 18 anni ancora attaccato alla tetta, la cugina che siamo fuori di testa a voler fare EC, il collega al lavoro che solo noi potevamo uscircene con l’idea dei pannolini lavabili e via dicendo.

Sarà l’indole umana o sarà che dobbiamo sfogarci di quel che abbiamo subito ma spesso anche noi non siamo da meno e non riusciamo a trattenerci dal dare i famosi consigli non richiesti.

bravi o cattivi genitori

Immagine by Dadcentric

La guerra tra ‘bravi’ e ‘cattivi’ genitori (a seconda della trincea da cui si partecipa alla battaglia) ha inizio.
Sono certa che tutti lo fanno in buona fede, ma in fondo… perchè farsi la guerra a vicenda?
Essere genitori non è di per sè già abbastanza difficile?! 


E allora fatevi una risata guardando come le nostre battaglie genitoriali appaiono, viste dall’esterno:

E ricordiamoci che prima di un Metodo, di una Buona Causa, della Buona Educazione cè sempre il NOSTRO bambino. Ccerchiamo di impegnarci a fare ciò che è giusto per lui e per noi.
E lo stesso compito lasciamolo pure agli altri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *