Come prepararsi ad un pigiama party

Venerdì è alle porte e a casa nostra è ufficialmente iniziato il conto alla rovescia per il primo pigiama party di Ale (5 anni e mezzo) e Fede (2 anni e 10 mesi).

pigiama party bambini

Lunedì pomeriggio hanno consegnato all’asilo l’elenco dell’occorrente per la serata/nottata

cosa portare a un pigiama party

che prevede quindi un pigiama, un pannolino nel caso qualche bambino (come fede) ne indossasse uno solamente durante la notte, il pupazzo preferito, per chi lo usa il ciuccio, una coperta o un sacco a pelo ed eventualmente vestiti puliti per il giorno seguente.
Viene chiesto invece di NON portare l’occorrente per lavare i denti, in quanto ogni bambino ha già all’asilo dentifricio e il suo spazzolino personale!

cosa fare a un pigiama party

Martedì sera ho proposto ad Ale e Fede di fare un piccolo pigiama party a casa nostra, in preparazione di quello vero dell’asilo.
Per prima cosa, lista alla mano, abbiamo messo da parte tutte le loro cose: hanno scelto il pigiama che indosseranno alla festa e insieme a tutto il resto hanno preparato ciascuno la sua borsa.
Dopo una cena in netto anticipo rispetto al nostro solito, abbiamo guardato tutti insieme il dvd di un cartone animato preso in prestito in biblioteca.

toddler pijama-partyQuando è arrivato il momento di andare a letto, ecco la sorpresa: avrebbero dormito nel loro sacco a pelo, come facciamo quando in vacanza dormiamo nella nostra tenda in campeggio!! Federico era felicissimo e continuava a ripetere che sapeva trasformarsi in un bruco infilandosi nel sacco a pelo! E così, con me sdraiata in mezzo a loro, si sono addormentati…. salvo poi svegliarsi durante la notte, come accade ogni notte da sempre – e tentare di infilarsi nel nostro letto!!

La mattina seguente Federico ha raccontato entusiasta al suo maestro della notte speciale che aveva trascorso a casa in preparazione della festa e lui gli ha domandato con chi vuole dormire invece all’asilo. Al primo posto Federico ha scelto… la mamma, al secondo papà, al terzo Ale (pffiuuuuu!) e infine i suoi maestri!

Insomma, se dovessi scommettere come andrà, diciamo che mi aspetto una telefonata notturna, ma in qualsiasi caso non mancherò di ripetere ad entrambi i miei bimbi quanto sono orgogliosa di loro!
Quanto a voi: incrociate le dita e mi raccomando…. non gufate!!!

4 pensieri riguardo “Come prepararsi ad un pigiama party”

  1. Ciao Equazioni,
    seguo da un po’ il vostro blog e mi piace davvero molto. Io ho un bimbo di 20 mesi e mi piacerebbe leggere la vostra esperienza con il sonno condiviso… Qualcosa avevate già scritto in altri post ma non avete mai raccontato se quando è arrivato Fede, Ale dormiva ancora con voi… se i bimbi hanno ancora dei risvegli o se dormono bene o male tutta la notte… se uno dei due o entrambi si addormentano nel loro lettino… Fede prende ancora il latte di notte? Scusate tutte queste domande ma io allatto e faccio cosleeping e io e il piccolo siamo felicissimi di tutto ciò…quindi mi piace leggere anche esperienze simili alla mia… Se ho fatto domande troppo personali mi scuso in anticipo. Grazie mille …e ancora complimenti per il blog!

    1. ciao elisa. hai ragione abbiamo parlato moltissime volte di coosleeping e accennato a come si sia sviluppata la nostra ‘situazione notturna’ però non abbiamo mai raccontato di preciso come l’abbiamo personalmente gestita, su cosa siamo convinti, su cosa invece dubbiosi…. mi sono ripromessa moltissime volte di scrivere al riguardo e ora che stanno diventando entrambi grandi è forse passato un pò in secondo piano come argomento. ma ora che me lo chiedi nello specifico, prometto di impegnarmi e di scrivere un post (non riesco a risponderti in un commento)!
      quanto all’allattamento, no, federico non prende più il mio latte da un anno ormai. ha smesso anche lui come alessandro ai 26 mesi.
      e anche su questo ci sarebbe da raccontare…
      ma tornando al post di partenza, tu lasceresti il tuo bambino (nel nostro asilo li si può lasciare in realtà dai 2 anni!) ad un pigiama party all’asilo?

      1. Ciao, ti ringrazio tantissimo per la risposta velocissima … e ti ringrazio anche per avere preso in considerazione la mia proposta di un post sul tema!
        Per quanto riguarda il pigiama party … ora come ora direi che non ce la farei a mandare il piccolo a dormire fuori, mi sembra ancora troppo piccolo e non la vivrebbe con lo spirito giusto. E anche se per me non fosse un problema…non credo che sia possibile perchè lui si addormenta al seno e durante la notte ha ancora molti risvegli (in realtà io lo attacco e non si sveglia del tutto … ma se non potesse attaccarsi si sveglierebbe!). Anche al giorno dorme da solo mezz’oretta e poi se ci sono io vuole prendere il latte e dormire in braccio…se è con la nonna e io sono a lavorare, vuole dormire in braccio (ma a volte si sveglia e piange perchè vuole il “memè” (il mio latte!!!)). E’ un bimbo con molto bisogno di attenzioni e di contatto. E non penso che in 4 mesi i suoi bisogni possano cambiare drasticamente 😉
        Ti ringrazio ancora tantissimo per la tua gentilezza…a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *