Fino a che età si può portare un bambino?

Esiste un età massima per portare un bambino?

fino a che età si possono portare i bambini

In molti si pongono questa domanda per poi realizzare che ogni famiglia è a sè: ci sono bambini che amano farsi coccolare in fascia anche da grandini, altri che preferiscono esplorare il mondo sulle proprie gambe, altri ancora che approfittano di un trasporto eccezionale durante camminate o trekking.
E ci sono genitori che cedono al peso del proprio bambino sostituendo la fascia con un passeggino, con la bici senza pedali o offrendo una mano (e tanta pazienza!) ai piccoli camminatori, altri che usano il portare come mezzo per tenersi in forma!
Insomma il portare può terminare intorno ai due anni, ai tre (i supporti sono generalmente adatti a portare fino a questa età) oppure proseguire oltre.

portare bimbi grandi

Nel nostro caso Alessandro, 5 anni e mezzo, viene ancora portato per esempio durante i tragitti delle camminate che lui reputa noiosi o quando siamo fuori casa e si addormenta e dovremmo portarlo in braccio…
Ma ovviamente si tratta di situazioni via via sempre più rare.
L’esperienza che abbiamo avuto con Federico è stata molto diversa: attaccatissimo ad Alessandro, fin da quando ha mosso i primi passi ha impegnato tutte le sue forze per rincorrere il fratellone ovunque e per imitarlo in tutto e per tutto.
Compiuti i due anni credevo ormai che la sua avventura ad alto contatto sarebbe pian piano scemata fino a ridursi ai soli casi di cui sopra.

Poi la grande notizia: ci trasferiamo ad Amburgo!
Vivere nuove esperienze per i bambini è sicuramente eccitante ma li porta – soprattutto nel caso di un trasloco internazionale – a ricercare basi sicure, routine e luoghi più noti.
E quale luogo più protetto e sicuro dell’abbraccio che la fascia portabebè sa regalare?
Così Federico da instancabile camminatore è tornato piccolo piccolo, come dice lui, e bisognoso di coccole.

fascia e attachment parenting

E a me sembra di essere tornata indietro a due anni fa: fascia rigorosamente in borsa (se non addosso) e un bimbo koala da portare a passeggio per la nuova città ma anche tra le mura di casa nei momenti di maggiore stanchezza.
Se da un lato non mi dispiaceva affatto vedere i miei bimbi grandi correre a qualche metro di distanza da noi, dall’altro devo ammettere che mi godo questi nuovi ultimi momenti da mamma portatrice: i momenti in cui sono i nostri figli a chiederci coccole e sbaciucchiamenti non durano in eterno, anzi, per noi mamme finiscono troppo presto!!

Grazie alla nostra amata fascia il piccolo Fede può sentirsi sempre ‘a casa’, anche a 1200 km di distanza!

Fino a che età avete portato i vostri figli in fascia o con altri supporti?
C’è mai stato anche per voi un improvviso e impensato ritorno al portare? In quali circostanze?
Come avete vissuto la fine del portare?

8 pensieri riguardo “Fino a che età si può portare un bambino?”

  1. siete bellissimi!
    in questo periodo anche io e mio marito stiamo accogliendo la richiesta del nostro primo bimbo che ormai era sempre “a piedi” di essere portato, forse per calmare la gelosia nata con l’arrivo del secondo…
    in questi giorni in particolare, perché è un po’ malato…
    baci!
    ciao

  2. Era da qualche mese che non portavo piu mio bimbo, prima per problemi ai miei piedi che me provocano molti dolori e secondo perche lui non voleva piu tanto, piangeva sempre quando lo fasciavo, cercava di scappare. Ho smesso. Ma, cosi come voi, siamo anche noi in trasferta negli USA, e questa settimana mio marito ha dovuto tornare in Italia, mio piccolo sente molto sua falta e vuole sempre stare in braccio, attacato al seno (ha 17 mesi). Leggendo il vostro articolo ho provato a portarlo di nuovo nella fascia che ormai era messa da parte, pronta per regalare ad una mia amica. Lui ha amato, tanto che sono tornata a casa e ho fatto pranzo con lui appeso, per la prima volta non ha pianto mentre cucinavo. Credo che mia amica dovra aspettare per la fascia…

    1. sandra mi ha fatto davvero piacere leggere il tuo commento e sapere che scrivendo questo post ti abbiamo fatto tornare in mente la fascia come soluzione. e ancor più contenta di sapere che ha funzionato! 😀

  3. Ciao! Il nano ha 5 anni e mezzo, ma quando non sta bene o quando vuole coccole super, mi porta lui la fascia e mi chiede di portarlo… e non mi sogno di dirgli di no!

  4. La nostra situazione la conosci… Alice ormai non chiede più la fascia da un po’ e anche in montagna e nei percorsi più lunghi è raro che dica di essere stanca e chieda di stare in braccio. Elena invece non se ne parla, non si può uscire senza mai tai o fascia… sta sicura che la volta che la dimentico vuole assolutamente stare in spalla e non ci sono storie che tengano! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *