Inizia l’avventura: il trasloco

Come si dice? ‘Tra il dire e il fare c’è i mezzo il mare…’ 
Forse non c’azzecca niente ma ricordo che è la prima cosa che mi è venuta in mente quando mi sono detta ‘Ok e ora che abbiamo deciso di partire che dobbiamo fare????’
Già perche’ un conto è immaginare di partire, di trasferirsi all’estero, un altro è farlo sul serio!

Speravo che insieme al contratto i crucchi, precisi come sono, avrebbero allegato anche un piccolo allegato, un manuale del perfetto espatrio per famiglie. E invece no…

la nostra prima casa ad amburgo

La prima casa ad Amburgo: 2 camere da letto, veranda e giardino!

Il web ci è stato molto sicuramente molto di aiuto: ho letto blog di expat, scoperto forum e gruppi di genitori trapiantati all’estero, conosciuto e preso contatti con moltissime persone che dall’italia si sono trasferite ad amburgo e che ci hanno dato un sacco di consigli e informazioni utili.

Trattandosi di un trasferimento temporaneo ma soprattutto all’interno dell’Unione Europea per fortuna anche dal punto di vista burocratico non ci sono state particolari difficoltà.
Ma capire come muoversi, quanto tempo ci sarebbe voluto per organizzare tutto e cosa effettivamente avremmo dovuto fare non è stato semplice anzi… a dire il vero niente di tutto ciò e’ mai stato completamente chiaro, così alla fine abbiamo optato per uno dei nostri mille piani: partenza anticipata in auto di Davide per trovare casa in loco mentre io mi sarei occupata delle ultime pratiche prima di lasciare l’Italia insieme ai bambini.

trasloco famiglia equazioni ad amburgo
Come abbiamo poi potuto riscontrare questa è la soluzione che va per la maggiore per chi come noi ha deciso di trasferirsi con la famiglia all’estero anche se con dei tempi leggermente diversi dai nostri: confrontandomi con altre mamme qui ad Amburgo ho scoperto infatti che anche loro avevano raggiunto i mariti in un secondo tempo, in media dopo 8-10 mesi, mentre per noi quei 10 giorni di distacco dal nostro papone sono sembrati semplicemente un’eternità!

Insomma, a dire il vero pur avendo provato in prima persona non saprei darvi una risposta precisa alla domanda di questo post, ma per chi ha voglia di provare quantomeno a sognare un futuro all’estero voglio segnalare alcuni siti molto interessanti su cui noi abbiamo trovato informazioni utili:

italiansinfuga
– zingarate
mollotutto

2 pensieri riguardo “Inizia l’avventura: il trasloco”

  1. ahahhah mi viene da ridere perchè io pasteggio a pane e italiansinfuga e simili 😉
    Cioè in teoria io sono PREPARATISSIMA.
    Sulla pratica ……ehm

    Si, decisamente i vostri 10 gg sono stati pochini per la media generale, ma è anche vero che ogni espatrio è diverso perchè diverse sono le persone, le loro esperienze il loro bagaglio culturale ecc. Quindi leggere le varie storie è bello proprio per quello, c’è un filo conduttore, ovvio, ma poi ogni singola storia è eccezionalmente unica.
    Come la vostra unica follia coraggiosa!!

    Un abbraccio
    Francesca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *