Lasciate stare l’omeopatia

Una quindicina di anni fa, quando ho iniziato ad avere un minimo di consapevolezza equo-ecologista inevitabilmente le mie riflessioni hanno riguardato anche la medicina e il modo di curarsi.
Sarà che nella mia famiglia mamma,zie e nonne facevano uso di pastiglie per l’emicrania come fossero caramelle, oltre ad una buona dose di tavor, analgesici, ecc ecc e  ingollavano maloox per la gastrite (causata dallo stress  ma evidentemente anche da tutti i farmaci!) ma il rifiuto di riempirmi di schifezze chimiche che probabilmente facevano più danni dei benefici che arrecavano è stato netto.
Mi sono quindi avvicinato ai rimedi naturali e alternativi e da allora in avanti non uscivo di casa senza la mia boccettina di Rescue Remedy.

la memoria dell'acqua - principio dell'omeopatiaNessun effetto collaterale,  maggiore consapevolezza del proprio corpo e della propria mente, maggiore attenzione da parte del medico/omeopata/erborista  nell’individuare le cause del proprio malessere e la cura necessaria, niente sperimentazione animale e sporchi profitti da parte di avide multinazionali farmaceutiche; insomma cosa volere di più?

Ho cominciato a guardarmi intorno e ho scoperto varie teorie, varie discipline, rimedi di ogni tipo, alcuni li ho scartati subito bollandoli, forse presuntuosamente come baggianate, altri semplicemente non mi hanno attratto perchè decisamente troppo spirituali e new age per i miei gusti, altre ancora mi hanno appassionato un pò di più e ho cominciato a documentarmi. Ho partecipato a fiere ed eventi di benessere, curiosato in centinaia di siti e blog e letto un bel po di libri su piante medicinali, fiori di bach e omeopatia.
E soprattutto riguardo a quest’ultima ho appreso cosa fosse la memoria dell’acqua, la dinamizzazione e il principio di similitudine del farmaco. Ho capito che ci sono enormi differenze tra la fitoterapia e l’omeopatia**, ma non me ne sono preoccupato più di tanto.  Meglio ogni tanto qualche granulo per l’influenza e un pò di riposo piuttosto che imbottirsi di paracetamolo e far finta di non essere ammalati!

Poi un giorno ho letto  su una rivista di divulgazione scientifica come funziona davvero l’omeopatia.  O meglio, più che come funziona, quali sono i presupposti secondo i quali dovrebbe funzionare.   E di colpo ho smesso di usarla.   Leggi tutto “Lasciate stare l’omeopatia”