Bloggo ergo sum

 questa follia umana del “digito ergo sum”. La mia azione è reale solo nel momento in cui la comunico nel virtuale.   (diecimila.me)

un tempo erano la foto dei pescatori,  il “questa la devo proprio raccontare al bar“,  le diapositive delle vacanze….

Ora grazie al web – e sempre più spesso agli smartphone, che rendono il tutto ancora più real-time  –  qualunque gesto viene reso pubblico, postato in facebook, bloggato, instagrammato, twitterato..  la ristretta cerchia di amici a cui vantarsi  di qualcosa,   è diventata  un pubblico virtuale potenzialmente illimitato e se prima erano solo gesta più o meno epiche,  avvenimenti stra-ordinari reali o inventati  vissuti in prima persona  o a cui si era anche  solo assistito, ora non c’è praticamente azione quotidiana che non possa ( e non debba) essere “condivisa” nel mondo virtuale. Leggi tutto “Bloggo ergo sum”