Bimbi in cucina: involtini di verza

Lo ammetto le verdure invernali in generale non mi hanno mai fatto impazzire, a meno che non fossero cucinate in qualche modo sfizioso (quindi non da me….). Ma la verdura fa bene e il milgior modo per far sì che i bambini la mangino…. è l’esempio!

ricetta bimbi in cucina: involtini di verza

Allora mi sono imposta di comprare una verza e di cercare una ricetta buona e divertente da preparare insieme ai bambini: gli involtini di verza.

Ingredienti per 12-14 involtini:

– 1 lt brodo vegetale
– 30 gr burro
– 2 carote
– 1 verza
– 1 cipolla
– 4 cucchiai Olio evo
– 80 gr parmigiano grattuggiato
– 280 gr riso
– 350 gr salsiccia
– 200 ml vino bianco
– pepe
– sale

Per prima cosa occorre pulire la verza staccandone delicatamente 12-14 foglie esterne grandi e eliminando con un coltello la venatura centrale più bianca e dura per poi sbollentarle in una pentola con acqua salata per un paio di minuti. Andranno poi scolate e lasciate belle stese in uno scolapasta.

Pulite poi le foglie interne, più tenere, della verza e tagliatele finemente.

preparare la salsiccia per gli involtini di verza

Nel frattempo i bambini potranno invece occuparsi della salsiccia, sgranandola con le dita in una ciotola. Trattandosi di carne cruda è bene fare attenzione che i bambini evitino di mangiarla o di mettersi le mani in bocca.

In un tegame fate soffriggere cipolla e carota che avrete tritato finemente e lasciatele appassire a fuoco basso senza farle bruciare. Versate il riso e lasciatelo tostare per qualche minuto per poi versare il vino. Aggiungete la salsiccia sbriciolata e fatela rosolare unendovi poco alla volta il brodo vegetale e la verza tagliata finemente, continuando a mescolare.

In questi passaggi i bambini non potranno contrinuire molto ma potranno sicuramente aiutarvi misurando e pesando gli ingredienti. Ognuno poi ha la sua tecnica e alla precisione di Ale….

la precisione dei bambini nel misurare e pesare gli ingredienti

si contrappone il metodo travasista di Fede, decisamente non apprezzato dal fratello, come si può notare dal suo sguardo!

giocare in cucina - ricette e travasi

[ad#banner_link_468x15]

Salate, pepate e cuocete il risoal dente continuando ad aggiungere il brodo. Poi spegnete il fuoco e aggiungete il parmigiano grattugiato dai bambini.

Ed ora l’operazione più divertente della ricetta: costruire gli involtini!

Disponete una o più foglie di verza ben stese una accanto all’altra e versatevi al centro il ripieno di riso e salsiccia usando un cucchiaio. Questa operazione potrà essere svolta dai bambini (travasate in un piatto il riso anzichè avvicinargli il tegame con il rischio che si scottino), anche qui ognuno con il suo metodo

aggiungere il ripieno negli involtini - ricetta bimbi in cucina

quello preciso e….

bambini piccoli al lavoro in cucina: si può?quello creativo!

A seconda dell’età del bambino potete proseguire voi o lasciar impacchettare a loro gli involtini ripiegando i 4 lati verso il centro in questo modo

come chiudere un involtino di verza - bimbi in cucina

ricette di cucina per bambinicome cucinare la verza per i bambinibimbi in cucina - ricetta involtini di verza con riso e salsiccia

ale prepara gli involtini di verza - bimbi in cucina

per poi riporli, capovolti, in una pirofila con un pò d’olio e mezzo mestolo di brodo.

ricetta da preparare con i bambini: involtini di verzaCospargete con il formaggio grattugiato e mettete in forno, preriscaldato, a 200° per 15 minuti e per 5 ulteriori minuti impostando il forno sul grill. Sfornate gli involtini e serviteli dopo averli fatti riposare (ed esservi riposati voi!) per 10 minuti.

involtini di verza preparati dai bambini per mamma e papà

E se per pura fortuna i vostri figli avessero mangiato riso, salsiccia, verza e persino una banana (da non inserire negli involtini!!) durante i preparativi potrete gustarvi anche voi, come in un sogno, una splendida cenetta a due – più o meno – con tanto di vino in tavola!

[ad#banner_misto_468x60]

Un pensiero riguardo “Bimbi in cucina: involtini di verza”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *