I bambini devono giocare da soli

Vi abbiamo già parlato in questo post di quanto crediamo che spesso la considerazione che i bambini debbano imparare a giocare da soli nasca più dal nostro desiderio di adulti di avere una tregua dal piccolo desideroso di attenzioni, che da effettive teorie pedagogiche.

Questo però non significa che a anche noi a volte –  quando dobbiamo  scrivere qualche post quando dobbiamo cucinare o pulire casa o quando vorremmo semplicemente starcene in santa pace magai a leggere o ad ascoltare musica – piacerebbe che Ale e Fede si mettessero buoni buoni a giocare insieme o ognuno per i fatti propri!!

bambini che leggono

Però altrettanto spesso capita che loro davvero prendano un gioco o un libro e si mettano seduti per terra o sul divano e rimangano da soli assorti nei loro giochi senza richiedere la nostra attenzione.

Quando succede, per assurdo, al posto di correre alle nostre urgentissime occupazioni siamo talmente affascinati dai nostri figli che rimaniamo a guardarli, più o meno di nascosto.

i bambini devono imparare a giocare da soli

Sono momenti quasi commuoventi, perchè si ha la possibilità di notare quanto stiano crescendo, quanto le loro diverse abilità si stiano sviluppando, e quanto stiano diventando autonomi ( e sempre meno dipendenti da noi ) e soprattutto stando a distanza senza essere coinvolti dai giochi si può osservare con attenzione dei veri e propri piccoli uomini.

E la cosa più bella è quando dopo un pò che stanno giocando da soli, si girano per cercarci, perchè vogliono che ci uniamo a loro, o perchè ci vogliono mostrare costruzioni o disegni… e si accorgono che non eravamo in tutt’altre faccende affaccendati, ma che anche se non stavamo giocando con loro, eravamo li e lo stavamo guardando.
Ecco la sorpresa e la gioia nei loro occhi: e così, pian piano si formano le basi della loro sicurezza, autonomia e autostima….

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *