Imparare a tagliare con il coltello

Da che età i bambini possono usare il coltello? Da quando gli si può insegnare a tagliare il proprio cibo?

Forbici e coltelli fanno tanta paura (giustamente) agli adulti quanto attirano come calamite i bambini.

banana

Forse proprio per questo motivo però sarebbe bene insegnare ai bambini come vanno usati questi attrezzi. Ormai la maggior parte dei set di posate per bambini comprende anche dei piccoli coltelli senza lama, completamente arrotondati e sicuri.

imparare a tagliare con il coltello

Questo potrebbe essere un buon modo per fare in modo che anche i bambini possano, come i grandi, usare il proprio coltello speciale per tagliare ed affettare.

Per cominciare ci si può far aiutare durante la preparazione di alcune ricette facendo tagliare loro su un piatto o un tagliere della frutta o della verdura cotta.

insegnare ai bambini ad usare il coltello

In questo modo i bambini non rischieranno di farsi male, si sentiranno grandi e capaci, la loro autostima quindi crescerà e allo stesso tempo si responsabilizzeranno e (più) difficilmente si impossesseranno di grossi coltelli non appena girerete lo sguardo.

Ovviamente coltelli forbici e altri attrezzi sono e restano potenzialmente pericolosi e i bambini vanno sempre tenuti sotto controllo mentre li utilizzano.

[ad#banner_468x60_solotesto]

Ma vedere le loro piccole manine impugnare il coltello, vedere il loro sguardo concentrato e la loro soddisfazione per il lavoro prodotto….non ha prezzo!

5 pensieri riguardo “Imparare a tagliare con il coltello”

  1. Ricordo anni fa una puntata di SuperQuark in cui, durante un servizio (credo sullo sviluppo dei bambini) si vedeva una bambina di 3 anni, forse 4 che si preparava un sandwich, con tanto di cetrioli tagliati da sola… Al termine del servizio, tornati in studio, Angela commentò: “Alle mamme italiane saranno venuti i brividi a vedere una bambina così piccola maneggiare un coltello…”!
    Comunque anch’io sono per l’insegnare a usare le cose, anche quelle pericolose (be’, magari non il saldatore!) perché così se capitano loro tra le mani (cosa non rara con una mamma distratta…) sanno come comportarsi.
    Un bacio e bentornati!

  2. Anch’io sono una mamma distratta… E proprio in questi giorni mi stavo chiedendo come sarebbe meglio fare per insegnare a usare il coltello. Giustamente quando ci vede usarlo, lo reclama anche lei, anche se poi lo usa come una spatola per pastrocchiare invece che per tagliare. Bella l’idea delle banane e della verdura cotta, grazie!

  3. Anche noi siamo alle prese con i coltelli ma più su mio invito che per sua richiesta, anche se quando gli ho proposto di aiutarmi a tagliare le verdure per prepararsi da solo la minestra è stato molto contento. Matteo mi sembra molto responsabile e basta tenere gli occhi aperti e non sottovalutare il pericolo, sono sempre dei cucciolini. Ti ricordi quando ti ho chiesto delle forbici? abbiamo provato un pò ma non riesce bene e ha perso entusiasmo rinunciando. Fa sempre e così ma poi quando è pronto ci ritorna, è come se sapesse lui quando è il momento, è fantastico.

  4. Alice è da un bel po’ di tempo che usa il suo coltello per tagliare le verdure (di solito zucchine già affettate o melanzane o pomodori o patate) o frutta… ha voluto farlo lei vedendomi farlo, visto che mi è quasi sempre al fianco mentre preparo da mangiare. Anche lei super-concentrata mentre lavora e molto soddisfatta quando finisce! Adesso se vede un coltello “da grandi” in giro lo sposta molto attentamente e se vede che Elena cerca di prendere il coltello le dice “Stai attenta! Taglia!”

  5. Y ha il suo set di coltelli Ikea: plasticosi e coloratissimi.
    Ho provato a farglielo usare qualche volta, ci ha anche provato, ma poi i pezzi non gli venivano perfettamente quadrati ed ha rinunciato.
    Ora ogni volta che gli metto il coltello mi chiede di toglierlo e vuole che gli tagli io le cose.
    Ma solo io, che gli faccio i quadratini, perchè se ci provano il papà o la nonna paterna che tagliano un po’ più a caso non va bene e sono scenate che non ti dico.
    Io non credevo che certe manie potessero essere trasmesse geneticamente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *