Bimbi in cucina: le chiacchere di carnevale

In rete si trovano moltissime ricette per preparare le chiacchere (qui trovate quella di Mammafelice), chiamate anche, a seconda della regione, bugie, cenci, frappe, crostoli…

bimbi in cucina: ricetta delle chiacchere di carnevaleNoi, in attesa di recuperare la ricetta originale che usava la mia nonna, abbiamo seguito questa, su suggerimento di un’amica:

-500 gr farina
– 3 cucchiai di zucchero
– 3 uova
– 1/2 bicchiere di grappa
– 1 arancia
– 1 bustina lievito
– zucchero a velo
– olio per friggere
– un pizzico di sale

Si dispongono la farina e il lievito a fontana sul tavolo, si rompono al centro le uova e si aggiungono lo zucchero e un pizzico di sale.

[ad#banner_468x60_solotesto]

ricetta per fare le chiacchere di carnevale insieme ai bambini
Si mescolano bene gli ingredienti aggiungendo poco alla volta il succo di arancia e la grappa (o del vino bianco secco).

bimbi in cucina:come preparare l'impasto per fare le chiacchere di carnevale

Si lavora l’impasto prima con un cucchiaio di legno e poi a mano fino ad ottenere una palla di pasta omogenea e la si fa riposare in frigorifero per una mezz’oretta.

bimbi in cucina: ricetta per fare le bugiePoi la si stende con il mattarello o con la “nonna papera” per ottenere una sfoglia sottile e la si taglia a strisce irregolari larghe 3 o 4 cm e lunghe 7 o 8.
In un tegame far scaldare l’olio e una volta bollente farvi friggere le strisce di pasta girandole per farle dorare da entrambi i lati.
Le si toglie quindi dal tegame con una paletta forata e le si asciuga sulla carta assorbente.

come fare le bugie insieme ai bambini
Infine non resta che lasciarle raffreddare, cospargerle di zucchero a velo e….mangiarle!!

Buon carnevale a tutti!!!

[ad#banner468x60_illustrato]

9 pensieri riguardo “Bimbi in cucina: le chiacchere di carnevale”

  1. Anche noi li abbiamo preparati e mangiati pochi giorni fa! A Rimini si chiamano fiocchetti perchè si tagliano dei pezzetti di sfoglia rettangolare con la rotella e poi si pizzicano al centro per formare un fiocco :-)

  2. Oggi Matteo le ha fatte con la nonna (mia madre) che da piccola non mi faceva avvicinare ai fornelli e pasicciare poi era impensabile…sta proprio diventando vecchia 😛 o forse è impazzita 😀

    1. eheh, barbara, i nonni spesso “impazziscono”, nel senso buono, per i propri nipoti facendo cose di cui nemmeno loro si crederebbero capaci!
      ma una curiosità, le ha sempre fatte le chiacchere o le ha volute sperimentare proprio con matteo?!

      1. no, no, le ha sempre fatte, anche se diventati grandi noi si è prodigata sempre meno sui dolci (che per anni ha fatto in casa proteggendoci dai sapori chimici delle merendine industriali) e si è concentrata sul salato…yumm… Ovviamente non potevamo aiutarla perché le facevamo perdere tempo, sporcavamo ecc…ed io finivo a lavare i bagni :( o a spolverare, quando andava bene a studiare (si anche se avevo finito :(( “ripassa!” :((((( oddio! Adesso mi vengono gli incubi O.O )
        😛

        1. bè, ale si sarebbe divertito con tua mamma allora visto che alle volte mi è difficile pulire perchè si impossessa dell’aspirapolvere e guai a toglierglielo. al limite concede di fare un pò per uno! °_°
          e che dice tua mamma di tutto ciò ora che invece si diverte con matteo a cucinare, glielo hai mai chiesto?

          1. Sorride e fa spallucce :) lo sa anche lei che questo bimbo l’ha fatta impazzire. Comunque non abbiamo cucinato ma abbiamo fatto tante altre cose insieme <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *