Bimbi in cucina: Tagliatelle fatte in casa – backstage

Dopo avervi mostrato la ricetta per fare le tagliatelle a mano con i vostri bambini, oggi vogliamo raccontarvi anche i dietro-le-quinte della ricetta.
In molti infatti pensano che il piccolo Ale sia un piccolo cuoco davvero, che non combini mai guai mentre cuciniamo e che tutto si svolga in tempi e modi predefiniti, senza nessun imprevisto.

bimbi in cucina: tagliatelle fatte a manoTengo sempre a ricordare invece che uno degli ingredienti fondamentali per qualsiasi ricetta di Bimbi in cucina è la pazienza: senza quella la pietanza ha un fallimento assicurato.

Ecco allora che mentre si cucina è bello scoprire le diverse consistenze degli ingredienti,

bimbi in cucina: come fare le tagliatelle in casa“La farina sembra pioggia”

bimbi in cucina: tagliatelle a mano

che si gioca a fare e distruggere le montagne di farina,

bimbi in cucina: tagliatelle fatte in casa con i bambini

che si impasta a modi “samurai”,

bimbi in cucina: ale prova limperia per fare le tagliatelle

che si fa funzionare la macchina a vuoto per impratichirsi un pò,

bimbi in cucina: rompere i gusci delle uovache nei tempi morti si trovano giochi alternativi, come quello di spezzettare i gusci delle uova usati nella ricetta,

bimbi in cucina: tagliatelle con l'imperia

che si ammira stupiti la “tenda di pasta” che esce dai rulli della macchina,

bimbi in cucina: tagliatelle di alessandro

e che si gioca con le tagliatelle che sembrano serpenti

[ad#banner468x60_illustrato]

Ah, dimenticavo giusto di dirvi: volete sapere qual è la nostra colonna sonora ogni volta che facciamo le tagliatelle? “Sono le tagliatelle di…. Alessandro!”


5 pensieri riguardo “Bimbi in cucina: Tagliatelle fatte in casa – backstage”

  1. Vorrei fotografarti i miei dietro-le-quinte, altro che giochi alternativi e prove di funzionamento a vuoto…
    ma Yarin non mi collabora più… giusto ieri ho impastato la pizza e lui si è rifiutato di aiutarmi… ci sono rimasta male, lo posso dire?

    1. certo che lo puoi dire!! immagino…ma magari semplicemente non ne aveva voglia in quel momento!
      non sai quante volte propongo ad ale di preparare qualche ricetta e lui semplicemente mi risponde “NO”

      1. in effetti aveva un pupazzetto nuovo che il papà gli aveva regalato giusto la sera prima e poi non vedeva la nonna da 3 giorni (per lui è astinenza dopo 2 giorni)
        me ne farò una ragione 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *