Un anno senza televisione! Come e perchè

Oggi festeggiamo il nostro primo anno senza TV!

Che dire..  in molti ci guardano ancora con stupore (se non proprio inorriditi) quando scoprono che non abbiamo la TV ( ma tu davvero non hai la televisione?  Per scelta?!? ).  In molti nemmeno lo sanno,  anche perchè non andiamo in giro ad ostentare il fatto di non averla o non guardarla – semplicemente quando sentiamo parlare di reality, fiction ecc ci mettiamo un pò in disparte…

Che dire… a noi non manca affatto, e a dire il vero ci sembra strano averla avuta. Perchè se pensiamo a tutte le cose che facciamo ogni sera, a tutto il tempo che abbiamo per noi ci sembra impossibile che solo un anno fa, anche se per un massimo di 3/4 sere a settimana riuscissimo a starcene sul divano a guardare i vari doctorhouse, ballarò, report e iene….

Ma veniamo al dunque, una volta per tutte chiariremo perchè abbiamo eliminato il televisore e tranquillizzeremo tutti quanti su quello che facciamo io e la Frà per tenerci informati e per passare il tempo…

Perchè non abbiamo la televisione

  • non abbiamo nulla contro la tv. la televisione è un mezzo, uno strumento, un elettrodomestico.  come internet e il pc. Dipende da come la si usa.  Se stessimo lo stesso tempo che passiamo al blog a guardare video scemi su youtube o a chattare di cazzate con sconosciuti forse sarebbe meglio, o uguale, accendere il televisore..
  • e non abbiamo nemmeno poi tanto contro i contenuti che veicola.  certo molti programmi sono davvero beceri e sono tempo buttato, però è innegabile che ci siano anche programmi  molto utili ed interessanti o semplicemente divertenti.

Quindi perchè abbiamo tolto la tv?  non bastava guardarla di meno?

  • Innanzitutto non sopportiamo la pubblicità (non tanto perchè brutta o invadente e persuasiva ma perchè ci toglie tempo prezioso,  per guardare un programma di un’ora devo “sprecare” almeno altri 15 minuti di spot – e non venitemi a dire che lavate i piatti o andate in bagno…)
  • Se è vero che ci sono decine e decine di programmi insulsi, è anche vero che con la moltiplicazione di canali dovuta alle paytv e al satellitare gira e rigira qualcosa di interessante lo si trova sempre e quindi – almeno per me – poi è difficile decidere di spegnere e alzarsi per fare altro..
  • …anche perchè a volte quando si è stanchi e stressati è davvero facile, comodo e consolante spegnere il cervello e sprofondare nel divano a guardare le immagini che scorrono sul video…  e almeno per me la tentazione è troppo forte.

come facciamo a divertirci / informarci

  • usiamo internet (ci sono decine di siti di quotidiani online e di blog approfonditi e aggiornatissimi)
  • ascoltiamo la radio (radio popolare e radio24 sono ottime radio di informazione, con ottimi servizi e approfonditissime rassegne stampa – altro che i tiggì tutti anteprime di film e fiction, gossip e infotainment)
  • guardiamo film in dvd sul computer : noleggio in biblioteca a costo zero e zero pubblicità e in più possiamo guardarli in lingua originale con i sottotitoli ( ne guadagna il film, la recitazione e il nostro inglese)
  • leggiamo – tantissimo
  • scriviamo il blog (oltre ad essere una enorme valvola di sfogo, scrivere articoli quasi quotidianamente ci spinge a documentarci ancora di più su tutto ciò di cui vi parliamo- siano libri, metodi educativi o questioni politiche-ambientali , con approfondimenti su altri blog e siti)
  • chiacchieriamo  – tantissimo
  • giochiamo con Ale
  • e tante tante altre cose che a stare passivamente seduti sul divano non vengono nemmeno in mente

Come vedete quindi, niente serate tristi e silenziose con la Frà a fare l’uncinetto mentre io gioco a carte ad un solitario e nemmeno noiosissime serate di giochi da tavola.  Le cose da fare e da inventarsi sono davvero tante, troppe per limitarsi a guardare la televisione.

Ribadiamo, nulla in contrario ad averla e ad usarla,  non è nemmeno detto che una serata trascorsa leggendo un libro tutto d’un fiato debba essere meglio di una serata davanti ad un bel film semplicemente, ci sembra preferibile vivere più attivamente la nostra vita e ci sembra di avere un maggiore controllo sul nostro tempo piuttosto che farci scandire la giornata e la settimana dal palinsesto e sorbirci ore e ore di pubblicità.

e comunque se proprio proprio  vogliamo/dobbiamo vedere un particolare programma, lo ammettiamo, a volte ci capita di barare e guardiamo  Rai.TV (canale web con la diretta di tutti i canali rai…)

37 pensieri riguardo “Un anno senza televisione! Come e perchè”

  1. Auguri!
    Io non guardo TV da 4 anni (praticalmente tutto il tempo che sono stata qui, in Italia) e’ proprio non mi manca!
    Pero’ tv l’abbiamo, per guardare i film dal pc :)

  2. Come siete arrivati alla decisione vera e propria? Ci pensavate da un po’ e avete deciso: “ok, dal giorno x niente più tv”, oppure avete colto al balzo la tv guasta?
    Sono curiosa…
    Dal “vivo” non conosco nessuno senza televisione, ma in internet siete tantissimi. Quando lo dico ai miei amici reali, c’è addirittura gente che non mi crede, oppure mi dicono “certo che frequenti gente ben strana”. (Magari solo loro, “reali”, strani e non quelli “virtuali” :-D)
    Noi siamo allo step precedente, poca tv e selezionata. Con effetti collaterali simili ai vostri: mutismo in discussioni su reality show, giochi a premi, striscia la notizia etc etc

    1. @melanele Diciamo che ci stavamo pensando da molto tempo e stavamo aspettando o che si guastassero del tutto le tv che avevamo (ne avevamo un paio vecchiotte ma funzionanti – una presa da un marciapiede in strada e una ceduta da amici passati al plasma) o l’avvento del digitale terrestre. poi un giorno, riordinando la sala e riorganizzando il mobilio, ci siamo detti:ma perche non eliminare la tv e liberare quel ripiano? “ e cosi l’abbiamo fatto, e non ci siamo mai pentiti

  3. scelta difficile, dal mio modesto punto di vista.
    e altrettanto valida.
    ma si vedranno i risultati a lungo termine!
    già si vedono, secondo me.

    per voi non c’e’ speranza (troppi anni ’80 nel vostro DNA, sic!) ma…

    ma come state educando ale mi piace, perchè lo trovo “diverso” dagli altri bimbi della sua età…
    lo prendo sempre per il culo, ma solo per non passare come lo zio che parla solo bene del proprio nipotino…

    il fatto che sorrida sempre, sia sempre curioso e si stupisca degli eventi che gli accadono (suo malgrado) attorno, nel modo che lo fa…
    forse dipende ANCHE dal fatto che non ha quasi mai visto il tvcolor.

    forse.
    o forse sono il solito zio che parla solo bene del suo nipotino.

    bravi, risparmiate i soldi del canone per l’università di ale, che se tanto mi da tanto mi batterà nel “fuori corso”!
    bacioni
    ciao ciao

  4. A volte basta poco per decidere che si può vivere senza qualcosa, mentre gli altri lo considerano indispensabile.
    Per esempio, se decidi di cambiare collocazione alla cucina e la TV è l’unica cosa che non ci sta nella nuova piantina (ma tutto il resto è perfetto e comodissimo), dici “vabbe’, al massimo se vogliamo mangiamo sul tavolino in soggiorno” e pian piano quasi smetti di guardarla (tanto non c’è quasi mai nulla di interessante…).
    Oppure vai a vivere in un monolocale, ti abitui a stare senza microonde e, quando 7 anni dopo hai la possibilità di prenderne uno, ti sembra uno spreco di soldi e spazio (con grande scandalo di tua madre, che lo userebbe per qualsiasi cosa). Con tutto il fatto che non ho niente contro il microonde, infatti al lavoro lo uso per scaldare la schiscietta.
    La differenza è che la mancanza del microonde non suscita particolare stupore (a parte mia madre), mentre quella della TV sì.

    1. @lanterna Bel commento. Interessante considerazione. pero forse non paragonerei la tv al microonde, ma a qualcosa di in effetti piu “indispensabile” per la maggior parte delle famiglie. Magari come il frigorifero.. da un certo punto di vista puo anche essere possibile vivere senza il frigorifero (noi l’abbiamo fatto per quasi sei mesi… ).
      pero si assolutamente ci sarebbe comunque molto piu compiacimento nell’affermare di non avere la tv piuttosto che non avere il frigo… in fin dei conti un pochino ce la siamo voluti menare anche noi con questo post!!

  5. Anche noi senza tv da ormai… boh! Quasi 4 anni mi sembra! Per noi che già la guardavamo poco è stata solo un conseguenza del trasloco nella casa nuova: non avevamo l’antenna, mancava praticamente tutto e col tempo e tante cose che mancavano era proprio l’ultimo dei nostri pensieri! Neanche a dirlo che non ci manca!
    Daria

  6. noi la tv l’abbiamo tolta da 3 anni, ma non ci manca per niente,anzi rivorremmo indietro tutto il tempo e i neuroni che ci ha rubato.noi pensiamo che non sia solo un banale elettrodomestico,ma bensi un mezzo di controllo di massa più della radio e dei giornali.oltre ad essere ormai evidente il tentativo di rincoglionire le masse è ormai palese anche la disinformazione che propina.il nostro sentimento verso la tv è ben espresso in questo video dedicato a pasolini http://www.youtube.com/watch?v=B6avHlAcMko
    ciao

    1. @fania purtroppo no. nella maggior parte delle case NON è un banale elettrodomestico. e invece dovrebbe esserlo. proprio per evitare di diventare un mezzo di controllo delle masse…

  7. Anche noi l’abbiamo tolta quando è nata dharma..era un elettrodomestico inutilizzato ed è finito ai missionari!!
    Almeno dharma non subisce lavaggi del cervello vari..specie quelli rivolti ai bambini nelle fasce dei cartoni animati!!!!!!

  8. Io cerco di fargliela vedere il meno possibile al mio pupo di 32 mesi.Suo padre invece si addormenta davanti alla tv, la prima cosa che fa quando arriva dal lavoro è accenderla.Da piccolo i suoi fratelli più grandi la monopolizzavano, penso che sia per questo.
    Se potessi avere una seconda casa, penso che anch’io starei senza televisore.(Anche se da quando ho il dvd recorder, la pubblicità mi fa un baffo).Ma con il papà tele-maniaco-dipendente mi accontento di tenerla spenta tutto il giorno e alla sera andare il prima possibile in camera con il pupo.Ovviamente a leggere….
    baci uffa

    1. ciao uffa
      ….mi ricordo anche io le battaglie con mio fratello per il telecomando, anzi, lo “schiacciapulsanti”-power!!!
      inutile dire che, avendo 4 anni più di me, vinceva sempre lui….
      secondo me, con un pò d’impegno, potete riuscire a boicottare le serate-tv del papà.
      andate in camera, socchiudete la porta e lasciate che le vostre risate, le vostre parole, la vostra musica arrivi fino alle sue orecchie…. scommetto che non riuscirà a resistere alla tentazione di venire a vedere cosa state combinando e una volta che l’avrete scollato dalla televisione, il gioco è fatto!!
      a parte gli scherzi, ci possono essere anche dei momenti per la tv, tutti insieme magari. l’importante è che non diventi davvero una macchina ipnotizzatrice che ci distoglie da qualsivolgia altra attività…..

  9. Ciao a tutti/e…vorrei chiedere delle info. Non ho la tv ma mi arriva sempre il canone Rai da pagare! Ho telefonato al callcenter Rai e l’impiegato mi ha detto di fare la disdetta dato che non ho apparecchi televisivi in casa. Però mi ha anche spiegato che devo pagare il canone anche se possego un computer.
    Che cosa devo fare?

    1. ciao – purtroppo il canone rai è una vera è propria tassa praticamente inevitabile. Quello che ti hanno risposto è verissimo. La legge è molto molto vecchia ma comprende praticamente qualunque strumento che può o possa con opportune modifiche essere in grado di trasmettere immagini ecc ecc – quindi per assurdo pure un videocitofono. So che ci sono grandi polemiche e molte cause in corso. ma neanche noi siamo mai riusciti a venirne molto a capo. Forse è il caso di informarsi presso le associazioni di consumatori / altroconsumo & co. ciao
      ( e se scopri qualcosa faccelo sapere!!)

  10. Ciao! Ottima idea. Siamo appena tornati da una settimana di vacanza dove la tv non l’abbiamo mai praticamente accesa e non ci e’ mancata! Tornati a casa pero’, forse piu’ per abitudine abbiamo acceso la tv. Dato che quando devo studiare sto ore davanti alla tv – per evitare di studiare – , vorrei sapere se avete qualche consiglio, per non accenderla proprio. Mi rendo conto che ti fa diventare un baccalà quando ne vedi troppa! E perdiamo un sacco di tempo! Ma dire: “ne guardo solo un po’,” non fa effetto, finisce che poi ci sto attaccata.

    Grazie.

    Ciao Emy

    1. Tornati a casa pero’, forse piu’ per abitudine abbiamo acceso la tv

      eh. Emy, è proprio in questo che la tv ci frega. Nell’abitudine, nell’essere al centro delle nostre case (spesso l’arredamento stesso della sala si sviluppa intorno alla posizione della tv..) e nella sua quotidianità.
      ci fa diventare un pò baccala e ci fa perdere un sacco di tempo. ed è davvero impresa ardua staccarsene una volta accesa – in effetti qualcosina di interessante lo si trova sempre!
      è anche per questo che noi l’abbiamo proprio eliminata. x noi è stato molto più facile farne a meno del tutto ( e godersi quando si vuole i dvd senza pubblicità col pc) piuttosto che dosarla con criterio… facci sapere!

  11. Noi la tv ce l’abbiamo, in soggiorno ma non davanti al tavolo. Mentre si mangia è sempre spenta, non la si accende mai per compagnia.

    In particolare a casa nostra c’è una differenza enorme nell’uso che se ne fa tra me e mio marito. Io guardo circa 3-4 ore di tv a settimana, a volte anche meno. Spesso dopo cena lavoro, se non lavoro leggo, perché il tempo per leggere è ormai così poco che mi pare assurdo vedere la tv e non leggere…

    Lui invece, quando gli dico “perché non la togliamo del tutto?” strabuzza gli occhi. Veniamo entrambi da case in cui la tv è spesso accesa anche “per compagnia”, e la sua presenza non è vista come fastidiosa, ma come indispensabile. Spesso mi dice che son fuori dal mondo, con questo mio modo di pensare, ma io son più di 10 anni (da quando sono andata all’Università, nel ’97, e in collegio non avevo la tv) che ho ridotto la tv a queste 3-4 ore a settimana, e non mi manca affatto, anzi ci rinuncerei volentieri, quelle due mensole in più in libreria farebbero proprio comodo!!

  12. Ciao,
    anche noi senza TV da ormai 7 o 8 anni. Anche noi una bimba piccola e nessun rimorso o rimpianto in merito!!!
    Vi consiglio una lettura: “A TV spenta” del mitico maestro Mario Lodi. Un librino in cui racconta tutte le cose che ha fatto e visto SENZA la tv!
    Dopo averlo letto, scrissi una lettera al maestro raccontando alcune belle cose che io e mio marito avevamo fatto in alternativa al guardare la televisione. Ne ebbi una dolcissima risposta che conservo ancora!

  13. Sono anche per noi quasi 4 anni senza tv!
    Appena siamo andati a convivere la usavamo solo per giocare assieme ai vecchi giochi della Playstation, poi una volta guasta abbiamo preso la palla al balzo e ci siamo concentrati su altre cose, ben più “produttive” ed utili.
    Per guardare un bel film, meglio il cinema, un dvd o lo streaming (quando c’era!), almeno te lo gusti con i tuoi tempi e non con quelli decisi dai Signori della Pubblicità.
    Le notizie meglio prenderle da internet, così puoi leggere più punti di vista e farti la TUA idea.
    E poi è più sano per il corpo e la mente addormentarsi con un libro in mano: i sogni sono più ricchi!
    Ancora la nostra non è interessatissima ai cartoni, ma se continua così non lo sarà per molto tempo e quando verrà il momento c’è la mia collezione di cartoni animati anni ’70 e ’80 :)
    Le nostre madri, invece, la accendono appena sveglie e la spengono il giorno dopo solo per accenderla in un’altra stanza: “mi fa compagnia” dicono, ma poi se ne escono con frasi tipo “ma l’hanno detto in TV!”, come se la Verità fosse esclusiva di quell’aggeggio.
    Nemmeno nei libri più negativisti come “Il Mondo Nuovo” una macabra fantasia ha partorito qualcosa come la TV!
    Ottima scelta e speriamo che sempre più persone la facciano con una scusa o per presa coscienza. ^_^

    1. alessia devo dire che resto piacevolmente stupita di sapere che in realtà non siamo in pochi a non avere la tv in casa! anche se rimangono i più quelli che, per esempio, entrando in casa la ‘cercano’ e con un pò di imbarazzo cheidono dove l’abbiamo messa! ;P
      per i cartoni animati…. avevo il timore che l’ingresso alla scuola materna di ale avrebbe causati dei problemi al riguardo che si sarebbe sentito diverso a non sapere di cosa parlassero i suoi compagni
      ma fortunatamente, almeno per ora non è successo.
      ah, ovviamente ale non è completamente deprivato sotto questo aspetto….basta aprire youtube e c’è l’imbarazzo della scelta!

      1. Ogni volta resto anche io colpitqa dalla varietà di espressione che una persona può fare quando capisce che non abbiamo la tv non perchè non abbiamo i soldi per prenderla, ma perchè non vogliamo spendere quei soldi per un oggetto simile. 😀
        Potrei fare una mostra di foto…ihihihi
        Riguardo ai cartoni animati, fortunatamente c’è un’ampia scelta sulla rete e fra i dvd in noleggio o acquisto, quindi non è la varietà di ciò che si trova che manca, ma per quanto mi riguarda, abituata ai gran vecchi cartoni, è la qualità che mi lascia perplessa.
        Purtroppo su youtube il discorso pubblicità inizia ad essere molto fastidioso, per 4 minuti di video c’è da sorbirsi una pubblicità con il volume al massimo. :(
        Speriamo che i nostri figli non risentano, come sta dimostrando Ale, di questa nostra decisione, una delle migliori che si possano fare a mio avviso.

  14. Anche io e mio marito, che ci siamo sposati da poco, non l’abbiamo voluta comprare. Dai suoceri ce n’è una nella ex stanza di mio marito, e qualche volta la usiamo per guardare un DVD (in realtà io sono un appassionata di cinema!!!). Devo dire che è stata un ottima scelta non prenderla, anche perchè questi primi mesi di matrimonio dovevo fare la tesi, e con la TV sono sicura che avrei perso molto tempo, che invece ho potuto dedicare solo a quella!!! ( e infatti i risultati si sono visti al momento della discussione!!!) Per il canone ho telefonato alla RAI (spendendo un patrimonio!) e mi hanno risposto che se non ho l’apparecchio televisivo non lo devo pagare, ma non hanno accennato al computer. Sul sito http://tlc.aduc.it/rai/ c’è scritto che il possesso del computer non comporta il pagamento del canone se il PC non è in grado di ricevere direttamente segnale televisivo.
    Sono estremamente soddisfatta di questa scelta, mi dispiace solo dover andare dai suoceri per poter vedere i DVD, perchè i film mi piacciono da matti….!

    1. chiara io non tornerei mai indetro! sono assolutamente contentissima della scelta che abbiamo fatto ormai diversi anni fa e a tutti i benefici che la sua assenza ha portato sia a noi che ai nostri figli
      ciò non toglie che non la avremo mai….ma per ora non saprei che farmene!
      per i dvd….assolutamente anche noi ne guardiamo ma lo facciamo direttamente dal pc!

  15. Io ero riuscita ad approfittare dell’avvento del decoder, non acquistandolo e tenendo la tv solo come schermo per guardare i dvd……poi ho cambiato casa e il padre di mia figlia mi ha costretto a tenere quella che c’era.
    Finché c’era lui la televisione era accesa quasi tutto il giorno, non vi dico i miei nervi arrivata a sera…..ora l’accendo tipo 2 o 3 volte a settimana….
    Quello che mi infastidisce di più, ma veramente tanto! E’ proprio il sottofondo “musicale” delle pubblicità, ma non riescono a capire che sarebbero più efficaci con rumori un pò meno molesti?!
    Come reagiscono i vostri bimbi di fronte alla tv quando andate a casa di parenti o amici?

    1. La mia (20 mesi) si imbambola solo se ci sono gare di macchine, moto o calcio…E continuo a chiedermi da chi ha preso! 😛 …A volte guarda se ci sono documentari con gli animali, ma nulla di più. Si annoia a dover stare ferma! :)

  16. senza TV dal 2003…all’inizio è tata una scelta del mio compagno da me subita
    Ora invece dopo anni, con due figli (3 anni e mezzo e un mese) e un PC decente che mi permette di vedere un DVD quando vogliamo e 5 minuti di Pimpa al giorno…beh ora non tornerei indietro!!

    1. assolutamente. ora con un normale pc e un buon monitor, che bisogno c’è di sorbirsi programmi e scadenti e pubblicità a non finire? evviva i dvd e youtube!! ;-))

  17. Ciao,

    noi siamo senza TV da quasi 10 anni e non ci manca! Abbiamo un piccolo proiettore e ci guardiamo i film che vogliamo quando vogliamo, usando DVD o cassette o direttamente dal PC.

    Un piccolo aneddoto, qualche anno fa il nostro figlio maggiore (ora 22-enne) dovette affrontare un tema scolastico sul “grande fratello” (non quello di Orwell, purtroppo) , dopo aver dichiarato all’insegnate che non aveva la TV e quindi non l’aveva mai visto, lo spedimmo dalla nonna a guardare una puntata.

    Tornò completamente sconvolto e non ha ancora finito di ringraziarci di averlo protetto da quella marea di stupidaggini di cui la TV è uno dei vettori principali.

    La pubblicità entra comunque da internet, di cui i mie ragazzi fanno un uso un po’ smodato.

    Alla fine, come dici tu, è una questione di tempo: la pubblicità lotta per il nostro tempo, che è quello che è.

  18. Bella decisione! Anche se credo che gli estremismi non siano comunque necessari.
    Non bisogna eliminare il televisore secondo me, ma il “televisionismo”, la “religione catodica”.
    Mi sono allontanato negli ultimi 6 anni sempre di più dalla tv, fino a 3-4 ore alla settimana. Credo che una prima serata settimanale di un programma che piace e qualche film buono quando passa sia la dose giusta. Piuttosto, oltre alla televisione, bisogna fruire radio e internet, integrare la tv con questi due. Si è vero, la tv ci ha distrutto per decenni, ma ora noi saremo più forti!
    Per quanto concerne i bambini, quelli cresciuti senza tv sono più svegli, attenti, educati, hanno un’empatia maggiore, un maggiore senso dell’altra persona, e credo sin dall’infanzia una visione del mondo vera, fatta di affetti veri e relazioni reali, e non mondi immaginari tipici se vogliamo della nostra modernità. Un altro aspetto che consiglio: se avete soldi e tempo viaggiate! Vedete il mondo coi vostri occhi. Se vogliamo nemmeno il calcio è malevolo: vedere una partita allo stadio è cosa ben diversa dal vedere il calcio in tv. bye.

    1. raffaele noi infatti on ci neghiamo un bel film, nè di quelli per tutta la famiglia da guardare insieme ai bambini nè per noi da gustare in santa pace. solo che ce li godiamo senza pubblicità o altre interruzioni. anzi, con possibilità di stoppare in caso di pipì urgenti!
      quanto alla tv per noi che eravamo rimasti al catodico… già solo un rapido giro di canali per veder che c’è di bello o passabile… ti impegna troppo! e alla fine qualcosa lo si trova sempre per anestetizzare il cervello dopo una lunga e stancante giornata.
      e mentre sul calcio non ci trovi d’accordo (non lo guarderemmo manco dal vivo) sui viaggi…. totalmente d’accordo! anzi… giuro che tutti i soldi risparmiati in sky ecc li investirò unicamente in viaggi! 😀

  19. Ciao! Vi ho scoperto da pochissimo ma siete già diventati una ottimissima fonte di spunti!!! Adoro soprattutto le discussioni rispetto all’educazione e alla libertà…quanti libri da leggere assolutamente e quante riflessioni da fare!! Detto questo, io non sono mamma ma condivido con voi la felice scelta di non possedere TV. Per me e il mio compagno è stato un passaggio stranamente e assolutamente naturale…quando si è trasferito da me io avevo una vecchissima tv con tubo catodico che non andava (mai comprato il decoder) e l’unico apparecchio funzionate (che peraltro usavo forse per vedere report) era della mia ex coinquilina. Insomma, di prendere la tv non ne abbiamo mai parlato, pur venendo (e me ne rendo conto adesso) da famiglie in cui la tv sembra essere compagna imprescindibile. Dato che però adoriamo i film e dato che Pietro ha un ottimo proiettore per lavoro (sviluppa lavagne interattive open source e low cost :D) ci siamo costruiti in salotto un vero e proprio cinema…tendaTUPPLUR ikea da 30€ come schermo da proiezione avvolgibile, ottime casse e mais per pop corn sempre in dispensa!
    Comunque tra i nostri amici siamo gli unici a non avere la tv, ed effettivamente se mi tingessi i capelli di rosa vedrei facce meno stupite!

  20. Ah ah ah!!Mi è piaciuta l’ultima parte!!Noi proprio ieri sera dopo aver giocato a carte…abbiamo passato il resto della serata proprio io ai ferri e lui a fare il solitario :D!!Non è stato per niente noioso, dal cellulare abbiamo messo su youtube l’audio libro il fu Mattia Pascal e ce ne siamo stati così, tranquilli uno a fianco all’altra ognuno con la sua attività ad ascoltare insieme :)!E’ una vita che utilizziamo la tv solo come schermo per guardare film in streaming, e da un pò abbiamo anche noi deciso di dedicarci ad altro la sera e per ora siamo molto contenti :)!!

  21. Che bello scoprire altri pazzi che come noi non hanno la TV!!!!
    Nella nostra città probabilmente siamo unici…e quando viene scoperta questa nostra follia, certi sguardi perplessi!!! I miei genitori non riescono a comprendere questa scelta e ogni tanto si propongono per regalarcela, convinti che l’unica ragione plausibile sia la spesa economica. E neanche la Rai ci crede, ci perseguita con la richiesta dell’abbonamento 😀
    Invece, si sta così bene senza TV. L’unico aspetto negativo è che i miei bimbi quando vanno a casa di altri, vengono rapiti da questa scatola e non riusciamo a portarli via.

  22. Non per sminuire la vostra scelta, ma in realtà non guardare la tv non è poi un atto così eroico.
    Personalmente la guardo poco da anni, ma solo perché c’è il computer, internet, ecc.
    In realtà la TV è un apparato OBSOLETO. L’hanno capito tutti i media ormai, infatti non a caso Mediaset e la Rai si sono già attrezzate con i programmi in streaming e la tv on demand.
    Ormai è solo questione di tempo, la tv è morta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *