Vaccini si o no?

In questi giorni non si fa altro che parlare di influenza, pandemia e vaccini: alla televisione (…almeno così ci riferiscono, visto che noi l’abbiamo eliminata!!), al lavoro, all’asilo, sui mezzi pubblici….

influenza-suina

E ovviamente anche internet non è da meno ed ecco la mail che mi è arrivata e che avevo già letto sul blog di Lory:

2000 persone contraggono l’influenza suina e ci si mette la mascherina…

25milioni di persone con AIDS e non ci si mette il preservativo…

PANDEMIA DI LUCRO

Che interessi economici si muovono dietro l’influenza suina?

Nel mondo, ogni anno, muoiono milioni di persone, vittime della malaria..

I notiziari di questo non parlano…

Nel mondo, ogni anno muoiono due milioni di bambini per diarrea che si potrebbe evitare con un semplice rimedio che costa 25 centesimi..

I notiziari di questo non parlano…

Polmonite e molte altre malattie curabili con vaccini economici, provocano la morte di 10 milioni di persone ogni anno.

I notiziari di questo non parlano…

Ma quando comparve la famosa influenza dei polli… i notiziari mondiali si inondarono di notizie…

un’epidemia e più pericolosa di tutte, una pandemia!

Non si parlava d’altro, nonostante questa influenza causò la morte di 250 persone in 10 anni…

25 morti l’anno!!

L’influenza comune, uccide ogni anno mezzo milione di persone nel mondo.

Mezzo milione contro 25.

E quindi perché un così grande scandalo con l’influenza dei polli?

Perché dietro questi polli c’era un “grande gallo”.

[ad#banner468x60_illustrato]

La casa farmaceutica internazionale Roche con il suo famoso Tamiflu, vendette milioni di dosi ai paesi asiatici.

Nonostante il vaccino fosse di dubbia efficacia, il governo britannico comprò 14 milioni di dosi a scopo preventivo per la sua popolazione.

Con questa influenza, Roche e Relenza, ottennero milioni di dollari di lucro.

Prima con i polli, adesso con i suini: e così adesso è iniziata la psicosi dell’inflluenza suina.

E tutti i notiziari del mondo parlano di questo.

E allora viene da chiedersi: se dietro l’influenza dei polli c’era un grande gallo, non sarà che dietro l’influenza suina ci sia un “grande porco?”.

pigs

L’impresa nord americana Gilead Sciences ha il brevetto del Tamiflu.

Il principale azionista di questa impresa è niente meno che un personaggio sinistro, Donald Rumsfeld, segretario della difesa di Gorge Bush, artefice della guerra contro l’Iraq…

Gli azionisti di Roche e Relenza si stanno fregando le mani… felici per la nuova vendita milionaria.

La vera pandemia è il guadagno, gli enormi guadagni di questi mercenari della salute…

Se l’influenza suina è così terribile come dicono i mezzi di informazione,

se l’Organizzazione Mondiale della Salute (diretta dalla cinese Margaret Chan) è tanto preoccupata, perché non dichiara   un problema di salute pubblica mondiale e  autorizza la produzione farmaci generici per combatterla?

DIFFONDI QUESTO MESSAGGIO COME SE SI TRATTASSE DI UN VACCINO, PERCHE’ TUTTI CONOSCANO LA REALTA’ DI QUESTA “PANDEMIA”.

—————————————

Voi che ne pensate? Che tipo di precauzioni state prendendo, se ne state prendendo?
Pensate di fare il vaccino per l’influenza pandemica? (e per quella “normale”?)

[ad#banner468x60_illustrato]

5 pensieri riguardo “Vaccini si o no?”

  1. Buongiorno! Vi ho inviato sabato una richiesta per una fascia porta bebè, volevo solo accertarmi che la mia domanda fosse arrivata a buon fine… grazie! aspetto una risposta con ansia!!!!!

    1. esatto. credo proprio che la cosa più utile e più normale da fare sia prendere le normali precauzioni che la buona educazione e il buon senso ci suggerscono da sempre: lavarsi le mani!

  2. Anche noi, le uniche precauzioni che prendiamo, sono quelle legate ad un buon comportamento igienico (e lo stesso insegnamento arriva dalla scuola): lavarsi le mani, coprirsi la bocca quando si tossisce o si starnutisce…. non ho mai fatto vaccini antinfluenzali nè a noi adulti nè ai miei figli e non penso proprio che li farò. Penso che basti un po’ di testa e un po’ di igiene e di attenzione in più senza farsi prendere dal panico!

  3. Noi non faremo il vaccino, ci sono troppi interessi e zone oscure che non mi piacciono proprio per niente.
    Ci limitiamo a tenere il solito comportamento con un pizzico di attenzione in più ma senza ansie inutili!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *