Tovaglietta per imparare a mangiare da soli

Credo che da parte mia Ale non riceverà un unico e preciso regalo, anche considerando che son sempre dietro a preparargli piccoli giochi e sorprese.

E visto che il nanetto sta diventando grande a vista d’occhio (ha già quasi un anno!!!) ho pensato a qualcosa di utile che avevo visto qualche tempo fa su un paio di siti in inglese: una tovaglietta per imparare a mangiare da solo, o meglio, per imparare  dove devono stare il piatto, il cucchiaio o la forchetta e il bicchiere.
All’asilo i bambini giocano sempre con le posate o con il bicchiere e spesso si finisce con allagamenti vari sul pavimento….
E così insegnamo loro che quando non vengono usate, tutte le cose devono rimanere al loro posto sul tavolo. Con questa tovaglietta ogni cosa ha un suo posto e il tutto può trasformarsi in un gioco.

tovaglietta41

Penso proprio che sfrutteremo il caldo e il bel tempo per permettere ad Ale di diventare più indipendente anche a tavola.

Ad ogni pasto (in momenti determinati, se no non ce la caveremmo più!!) lo lasciamo mangiare da solo con cucchiaio e una ciotolina dove mettiamo poco cibo alla volta. Ale per lo più mangia con le mani e si diverte un sacco soprattutto ad imboccare noi!!

L’estate quindi è la stagione migliore per questo tipo di rodaggio durante il quale anche se ci si sporca non è un gran dramma: i vestiti addosso sono pochi e i bagni nella piscinetta invece saranno tantissimi!!

Ma torniamo a noi e al tutorial sulle tovagliette.

Innanzitutto ho scelto una stoffa abbastanza neutra come colore e trama e ne ho ritagliato dei rettangoli di circa 40 x 32 cm.

tovaglietta

Da della stoffa di jeans invece ho ricavato le forme del piatto, delle posate e del bicchiere che ho cucito a macchina sul rettangolo di stoffa.

tovaglietta1

Per cucire ho usato un filo rosso, per creare contrasto e un punto a zigzag, appositamente ben visibile.

tovaglietta2

E tadadadàn, ecco la tovaglietta pronta per essere apparecchiata:

tovaglietta7

Queste tovagliette sono davvero semplici da realizzare e  possono essere personalizzate a piacere: si possono cambiare i colori, il tipo di tessuto, mettere la forma delle tre posate (forchetta, coltello e cucchiaio)…
Queste  per esempio sono le foto di altre tovagliette trovate in rete, da cui ho preso ispirazione

tovaglietta-5

Sicuramente passerà ancora un pò di tempo prima che Ale possa usarle con il loro scopo specifico, ma di sicuro è un modo giocoso per iniziare a familiarizzare con il galateo della tavola (….da che parte si mette il cucchiaio???? ^_^)

E per i più piccoli ecco il tutorial per una tovaglietta da seggiolone!!

UPDATE:
E se non hai voglia di prepararne una con le tue mani, ci pensiamo noi. Visita la nostra pagina di flickr per vedere i modelli a disposizione!!

12 pensieri riguardo “Tovaglietta per imparare a mangiare da soli”

  1. mi piace tanto questa idea! credo che vada benissimo anche per i bimbi più grandi. mia figlia ha 2 1/2 anni e sicuramente si divertirebbe a tavola con questa tovaglia. Ma forse la coprirei con qualcosa di impermeabile perché tovaglie di stoffa per bimbi si riempiono di macchie subito!

    1. è assolutamente adatta per bimbi più grandi, anzi, ale come dicevo non la userà a pieno ancora per un bel pò (e forse a quell’ora in effetti sarà bella macchiata!)
      verso l’età di tua figlia poi, lisa, in cui si divertono un sacco ad imitare in tutto e per tutto gli adulti, si divertirebbe ad apparecchiare e sparecchiare la tavola….e magari allora se ne potrebbe fare una per ogni componente della famiglia!!

    1. per lo strato impermeabile avete ragione, ho pensato anche io che si sporecherà in fretta (lo vedo già dalle nostre…..che davide macchia ogni volta di vino….)ma così su due piedi non mi viene in mente come impermeabilizzarle….qualche idea?

  2. la prima cosa che mi è venuto in mente per impermeabilizzarla sarebbe di aggiungere uno strato di quella plastica trasparente che vendono in quei rotoloni giganti in ferramenta. Uso questa plastica per fare bavette che si puliscono con una spugna invece di dover sempre buttare in lavatrice (ci scriverò prima o poi sul mio blog!). La taglierei la stessa misura della tovaglia, cucirla intorno a tutto il bordo e poi coprire questo bordo con bias tape (scusate, non so come si chiama in italiano). O se vuoi mettere un dietro di un colore diverso, si potrebbe anche cucire i tre strati insieme all’incontrario, girare al verso giusto e cucire intorno a tutto il bordo, facendo in modo che sopra c’è la plastica, poi la tovaglia con “posate”, e sotto i dietro.

  3. grazie!!! ma che bella idea!!! :clap il mio tato ora inizia a mangiare da solo, a dire il vero lo lascio sperimentare sulla plastica del seggiolone perchè è quasi più quello che va fuori che quello che va in bocca!! non perchè gioca, anzi!!! lui vuole mangiare! ma a volte sbaglia mira oppure gira un po’ il cucchiaio ed è un attimo che la pappa cada (poi recupera con le manine dal bavaglino o dal seggiolone)!
    Queste tovagliette mi sembrano ottime per bimbi più grandi, per abituarli a star composti a tavola! Sarebbe bello farle per tutta la famiglia, magari ritoccando anche delle tovagliette tinta unita che abbiamo già in casa!

  4. Carinissima….ed eventualmente si possono usare i colori x stoffa per disegnarci su piatto e posate….magari usando uno stencil per farle uguali per tutti….(io col ricamo e il cucito non ci piglio granchè!)…bella idea! Mi verrebbe la tentazione di stamparli direttamente sulla tovaglia grande, ognuno al suo posto, magari col colore preferito di ognuno: Giallo per papi, rosso per Samu e verde per me!…quasi quasi questo week end ci provo!

  5. *giulia
    sono assolutamente d’accordo con te, infatti ne sto preparando un set!!
    e sì, l’ho pensata per bimbi un pò + grandi che spesso “giocano”con piatti, posate….
    anche questo può diventare un gioco e…ogni cosa al suo posto!

  6. *elisa
    sì, se hai una tovaglia a tinta unita o senza fantasie particolari sarebbe bello provare a cucirci sopra i “posti”.
    e se non sai cucire potresti sempre usare i colori per stoffa o come dicevi tu gli stencil
    bè, aspettiamo di vedere la tua creazione allora!
    francesca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *