Come farsi odiare dagli altri genitori…

mommys

Sarà che Francesca è una educatrice di asilo nido quindi per forza di cose è abituata a stare con i bambini e “ne sa”
sarà che con la nostra associazione Officina dei Colori,  andiamo in giro nelle biblioteche, nei parchi e nelle scuole a fare laboratori ludico-didattici e quindi abbiamo spessissimo a che fare con decine e decine di bambini, il più delle volte scalmanati…
sarà che siamo lettori compulsivi e ora che siamo genitori abbiamo un motivo in più per studiare e documentarci…
sarà sicuramente la fortuna che ci ha portato un bambino bravissimo e meraviglioso…

si dà il caso che  spesso dobbiamo risultare davvero insopportabili alle altre coppie alle prese con gli alti e bassi della loro nuova condizione di neo-genitori.

Questo è un estratto di una conversazione tipo al parco, al bar o durante la pausa in ufficio:

+  Ciao, come va? Io sono stravolto/a, il mio bimbo  si sveglia in continuazione la notte…

* …mmm… a dire il vero , da quando ha 15 giorni Ale si addormenta ascoltando Celentano e si spara 10 ore filate di sonno; e durante il giorno me lo porto nella fascia e o dorme o esplora il mondo curioso e tranquillo…

+ ma voi avete cominciato a dargli le pappe? le mangia? il mio mi fa dannare,  è lentissimo e spesso non c’è verso di fargli mandar giù più di qualche cucchiaio, e non ti dico il disastro in cucina!

* beh.. il disastro in cucina è ormai una costante, ma Ale sbafa qualunque cosa gli si porga davanti alla bocca! Non dà nemmeno soddisfazione… niente facce schifate o buffe. C’era quasi venuto il dubbio che non avesse le papille gustative visto che non fa una piega con broccoli, pesce e perfino il succo di limone puro!!

–  ma poi caspita, quanto costa avere un bambino, tra latte artificiale, pannolini ed omogeneizzati!!

* a dire il vero Ale a 9 mesi viene ancora allattato, la Frà prepara ogni domenica tonnellate di pappette che surgeliamo e per i pannolini, beh, usiamo da sempre quelli lavabili..  anzi in realtà da qualche mese ormai gli facciamo regolarmente fare la pipi e la cacca direttamente nel water

+ ah!  però il mio bimbo ora gattona e va in giro spedito come un treno e il vostro?

* No Ale, non gattona, ci ha provato qualche giorno ma andava all’indietro, quindi ora sta direttamente in piedi. Non cammina ancora, ci mancherebbe,  però…!

A questo punto della conversazione, ogni entusiasmo nell’interlocutore si è già spento e con una scusa o con un gesto di stizza probabilmente si è già allontanato (a dire il vero senza nemmeno avergli potuto menzionare il metodo Doman, il bilinguismo, l’Elimination-Communication)  e a noi rimane solo da potergli dire…

beh se ti può consolare non ha nemmeno un dente,  e il parto è stato dolorosissimo !!!

Che ne dite, stiamo esagerando con i metodi educativi “alternativi” , siamo davvero cosi odiosi o conversazioni come questa capitano anche a voi?

17 pensieri riguardo “Come farsi odiare dagli altri genitori…”

  1. carino questo dialogo tra genitori ……in effetti potreste risultare un po’ antipatici e “diversi” ma sò che non volete “fare i diversi”;in ogni caso i risultati ,soprattutto per merito di Ale , sono eccezzionali !!!

  2. Io in effetti un po’ vi DETESTO…come 8/9 ore a notte???? Io c’ho 2 occhiaie da far rabbrividire!!! :) la mia è tutta invidia!!!

  3. Tutto nella norma direi… alcuni bambini mangiano, altri mangiano da piccoli e rompono da grandi, alcuni gattonano, altri camminano (ne conosco diversi – non miei – che all’età di Ale camminavano già da soli e ne conosco altrettanti che fino a 15-16 mesi avevano bisogno della manina e non ho mai pensato fosse merito – o demerito?- dei genitori). Non capisco dov’è il problema? Una fa una cosa, uno ne fa un altra…
    Su una questione però pollice decisamente down; non si dice mai e proprio mai ad una mamma che non dorme, che tuo figlio da quando aveve 15 giorni si spara 8-9 ore per notte: non è necessario dirlo, basta stare sul vago, anche perchè è solo una questione di fortuna e infastidisce davvero chi non per colpa sua sono notti che non chiude occhio!
    Te lo dico da mamma che ha dormito e che non ha dormito!!!

  4. Ciao Chiara, siamo assolutamente consapevoli che sia tutto più o meno nella norma. Non pensiamo di avere un bimbo prodigio, nè tantomeno di essere noi dei genitori provetti, ci mancherebbe.
    Ma soprattutto sappiamo che per molti aspetti citati e in particolare per il dormire la notte, non dipende da noi, e nemmeno dalla “bravura” di Ale. Purtroppo per quel fattore, si può essere amorevoli, sereni, e tranquilli quanto si vuole ma non si può pensare di avere controllo sui ritmi sonno-veglia del piccolo.
    Quella è assolutamente FORTUNA! e ti assicuro che riguardo a quello non siamo cosi sfacciati da prenderci gioco di chi non chiude occhio…
    Diciamo che abbiamo fatto un articolo volutamente esagerato ed autoironico in cui abbiamo mischiato tutti i frammenti di conversazione che spesso ci capita di avere con altri genitori
    a presto Davide

  5. Comunque devo dire che siete tutti stati molto gentili, comprensivi e avete colto la nostra autoironia.
    Alla domanda “siamo davvero cosi odiosi?” ci aspettavamo una sfilza di :
    SI!!! e questo articolo lo dimostra…

  6. Sììììììììì, siete insopportabili!!!! Odiosissimisssimisssssssimi!!!!
    Però ale è così bello che vi si perdona tutto!!!
    Ah Ah Ah Ah Ah

    E aggiungo che è ora di fare il fratellino, anzi la sorellina così magari ve salta fuori una che è totalmente l’opposto di quel paciocco di Ale!!!

  7. Camminare michele?
    Gli abbiamo fatto l’abbonamento alla metropolitana, perchè in bicicletta si stancava e al motorino siamo contrari!!!!

    ah ah ah ah ah

    No, non cammina, ha solo nove mesi porello!
    Lui fa come l’uomo ragno: vaga attaccato ai muri (o ai mobili, tavolini, sedie insomma tutto quello che fa il perimetro della stanza)

  8. Sai cosa ho pensato quando l’ho letto: “questa è la fregatura del primo figlio!”. Perchè anche la mia prima, dormiva, mangiava, in piedi a dieci mesi, una delizia.
    Con il secondo… ha iniziato a dormire tutta la notte più o meno quando è nato il terzo (che ovviamente ciucciava ogni ora e mezza, tipo per due mesi). Tra l’altro, mi pare di ricordare che anche da voi il secondo non sia proprio così, giusto?
    I

  9. Capita capita! E passo sempre per la solita fricchettona invasata…
    Ma io adoro sfoggiare i miei bambini nella fascia, adoro scandalizzare gli altri genitori con la storia dei pannolini lavabili e della cacca nel water dai 4 mesi, con l’autosvezzamento poi certi occhi strabuzzati! 😀
    E intanto i loro bambini hanno ancora la cacca nel pannolino a 3 anni e le rotelle alla bicicletta mentre il mio sfreccia sulla sua biciclettina senza pedali!
    A dire il vero abbiamo osato anche insegnare il linguaggio dei segni che ci ha permesso di comunicare con un 1enne e ci ha tolto spesso dai pasticci della incomprensione…. ma questa è veramente roba forte da far capire, soprattutto perchè abbiamo a che fare con un 2enne che ci ha messo un pò ad iniziare a parlare e quindi, ovviamente, la colpa è di queste idee fricchettone della mamma! Che però non ha il pannolino da quando aveva un anno e mezzo non ne parliamo? E’ sempre la stessa mamma eh! :-)

    (Oh! ma quest’articolo è vecchio!)

    1. sì il post è vecchio…. e infatti federico è nato per smentire tutto quello che abbiamo fatto con ale. che poi non è nemmeno vero…. è solo diverso.
      sono curiosa però silvia, mi racconti qualcosa del linguaggio dei segni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *